27.2 C
Napoli
lunedì, 4 Luglio 2022

Luca è morto a 15 anni dopo una cena di sushi, l’autopsia: “Intossicato da salmonella”

Da non perdere

Anna Borriello
Scrivo per confrontarmi col mondo senza ipocrisie e per riflettere sul rapporto irriducibile che ci lega ad esso.

Luca Piscopo, 15 anni, è morto lo scorso 2 dicembre dopo aver mangiato in un ristorante di sushi al Vomero. Il ragazzo era uscito con le amiche il 23 novembre per pranzare in un ristorante di sushi con la formula “all you can eat”. Dopo aver mangiato, tutto il gruppo di amici ha accusato sintomi più o meno gravi.

Luca, morto a 15 anni dopo una cena di sushi al Vomero: miocardite causata dall’infezione da salmonella

Luca ha avuto febbre alta, vomito e diarrea per circa una settimana. Nonostante le cure prescritte dal medico di base, il 15enne è morto nel sonno a sette giorni dalla comparsa dei sintomi.

La procura ha aperto un fascicolo per indagare sulla sua morte. Il ristorante, proprietà di un cittadino cinese, è stato sottoposto a sequestro preventivo e a sopralluogo da parte dei Nas il giorno dopo il decesso. Dal controllo dei carabinieri è emerso che nell’attività di ristorazione erano presenti alimenti “privi di tracciabilità e ritenuti in cattivo stato di conservazione“.

I risultati dell’esame autoptico sul corpo del giovane hanno indicato come causa della morte una “tossinfezione alimentare da salmonella” che, a sua volta, avrebbe causato la miocardite che ha portato Luca alla morte nel sonno.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli