Londra: Ritirata la licenza all’azienda Uber

In questi giorni, l’autorità londinese dedita ai trasporti pubblici ha deciso di non rinnovare la licenza alla famosa azienda americana di taxi ”Uber”.

Uber è un azienda di trasporti che gestisce taxi ed è famosa in tutto il mondo per la particolare ed innovativa gestione delle prenotazioni. Infatti, quest’ultime sono gestite tramite sito internet o attraverso l’uso dell’applicazione scaricabile sia su dispositivi Apple che Android. Nonostante l’efficiente servizio e la presenza dei trasporti Uber in ben 77 paesi, a Londra non è più possibile utilizzare tale servizio.

Secondo l’autorità comunale dei trasporti, l’azienda avrebbe avuto una condotta che ha messo a rischio la sicurezza dei passeggeri. Infatti molti autisti non erano assicurati o addirittura non erano autorizzati a circolare. L’autorità in questione, ovvero la TFL ( trasport for London ) ha dichiarato di aver registrato diverse negligenze da parte dell’azienda. Infatti due anni fa, ricorsero ad una sospensione temporanea del servizio che poi riprese regolarmente poco dopo. Adesso, la decisione presa dal TFL sembrerebbe definitiva, poiché il servizio Uber non è conforme alle normative locali.

L’azienda ha fatto ricorso nelle sedi opportune. Inoltre Jamie Heywood, direttore regionale generale di Uber per l’Europa settentrionale ed orientale, ha rilasciato alcune dichiarazioni sull’accaduto. Egli ha affermato che la decisione presa è sbagliata ed insolita e che l’azienda farà appello.

Print Friendly, PDF & Email