16.7 C
Napoli
sabato, 3 Dicembre 2022

Londra, presunto allarme terroristico al Parlamento

Intorno alle 7:37, 8:37 orario italiano, un'auto si è schiantata contro le barriere dei cancelli esterni di Westminster, Scotland Yard sospetta di un attacco terroristico

Da non perdere

Londra si è svegliata, questa mattina 14 agosto 2018, in un clima di terrore.

Nelle prime ore del mattino, 7:37 locali (8:37 ora italiana), un’auto grigia, una Ford Fiesta si è scagliata contro le barriere esterne della sede parlamentare di Westminster e ha travolto un gruppo di ciclisti, di cui tre sono stati feriti, uno soccorso sul luogo e altri due portati in ospedale, fortunatamente non gravi.

L’uomo alla guida della Ford Fiesta, un uomo di colore, vestito con maglia bianca e felpa con cappuccio, è stato immediatamente arrestato e portato a Scotland Yard.

Inizialmente l’episodio era stato etichettato come un serio incidente stradale ma le tre persone coinvolte hanno descritto il gesto come “deliberato” e da qui l’indagine è passata all’antiterrorismo.

Secondo le ricostruzioni, l’uomo alla guida dell’auto grigia avrebbe imboccato ad alta velocità una strada senza uscita per Westminster e si sarebbe fatto strada tra pedoni e ciclisti per poi schiantarsi.

Tra Millbank, Parliament Square e Victoria Tower, zone circostanti il luogo dello schianto,  è stato messo un cordone di sicurezza.

Neil Basu, vicecomandante responsabile dell’unità antiterrorismo di Scotland Yard ha escluso, per il momento, ulteriori pericoli per la sicurezza pubblica a Londra.

Nei confronti dell’uomo, la cui identità non è stata ancora resa nota e che non si è ancora deciso a collaborare con le forze dell’ordine di Scotland Yard, è stato formalizzato il sospetto di terrorismo.

L’accaduto non è passato inosservato al Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, che in un tweet è intervenuto commentando l’accaduto a Westminster: “Un altro attacco terroristico a Londra … Questi animali sono pazzi e devono essere affrontati con durezza e forza.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli