16.7 C
Napoli
sabato, 3 Dicembre 2022

Londra: attacco al London Bridge. Diversi i feriti

L’attacco è ad opera di un uomo che avrebbe colpito i passanti al London Bridge. Il primo bilancio è di un morto e quattro feriti.

Da non perdere

Attacco al London Bridge.

L’attacco è stato compiuto ad opera di un uomo che avrebbe colpito i passanti con dei coltelli. Il primo bilancio è di un morto e quattro feriti secondo quanto riferito da fonti di polizia.

L’aggressore di London Bridge ha avuto una colluttazione con dei civili prima di essere neutralizzato dalla polizia. La polizia è intervenuta pochi minuti dopo l’allarme, scattato alle 14 ora locale circa.

Le immagini di un video mostrano un uomo per terra, presumibilmente l’aggressore, e alcune persone che sembrano essere passanti, in lotta con lui.

Testimoni riferiscono che l’aggressore, oltre a essere armato di coltello, aveva indosso un qualche tipo di giubbotto sospetto, ponendo l’accento su come gli agenti di polizia si siano allontanati da lui dopo averlo colpito, probabilmente nel timore di un giubbotto esplosivo.

Scotland Yard per ora non conferma la circostanza mentre prosegue le indagini. Chiusa temporaneamente la stazione della metropolitana e dei treni di London Bridge.

Al momento restano “in lockdown” a Londra sia l’area del ponte, sia alcuni luoghi pubblici intorno, fino alla zona dei ristoranti di Borough Market.

La Bbc riferisce che il primo ministro britannico Boris Johnson è tornato a Londra per seguire da Downing Street gli sviluppi dell’attacco di London Bridge.

Il sindaco di Londra, Sadiq Khan scrive che “È stato confermato che sono state ferite delle persone” nell’attacco di n Bridge, senza per ora precisarne il numero.

Neil Basu, numero 2 di Scotland Yard e responsabile dell’antiterrorismo, dichiara ai giornalisti: “Posso confermare che la polizia è stata chiamata per un episodio di accoltellamento attorno alle 14 e che un uomo di sesso maschile è stato colpito con armi da fuoco da agenti specializzati. Il sospetto è morto sul posto”.

“Posso inoltre confermare che il sospetto indossava un equipaggiamento che al momento riteniamo fosse un falso ordigno esplosivo”, ha aggiunto Basu, specificando che l’episodio è indagato come un atto di terrorismo.

Confermato infine il bilancio di alcune persone ferite fra le vittime dell’accoltellamento, ma non di morti.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli