4shared
9.7 C
Napoli
giovedì, 20 Gennaio 2022

Lo Spezia trionfa al Vigorito, quarto k.o. per il Benevento

Da non perdere

Lo Spezia trionfa sul campo del Benevento nel settimo turno di serie A. La squadra chiude l’incontro 3 – 0, ritrovando il successo, e la giusta motivazione, dopo due sconfitte e due pareggi.

A monopolizzare il primo tempo, dando prova di grande abilità e gioco di squadra, è Pobega. Quest’ultimo è seguito da Nzola, che dà il meglio di sé sancendo il risultato finale dell’incontro.

La squadra di Italiano ottiene 8 punti in classifica. La situazione è ben diversa per il Benevento di Inzaghi, sconfitto per la quarta volta di fila. La squadra campana resta stabile coi suoi 6 punti in graduatoria.

La partita comincia col Benevento di Inzaghi che schiera, per la parte offensiva, Lapadula, Sau e Roberto Insigne. Lo Spezia, d’altro canto, presenta un’agguerrita controparte con Aguelo, Nzola e Gyasi. La prima parte della partita si svolge con ritmi contenuti, ma la stasi non dura molto. Dopo appena 14 minuti, Pippo Inzaghi è costretto a mandare in campo Foulon, che sostituisce l’infortunato Maggio.

Durante la prima parte dell’incontro le due squadre non hanno molte occasioni di portarsi in vantaggio; questo fin quando lo Spezia, con l’azione di Pobega, riesce a segnare una prima rete.

Successivamente il Benevento cerca di reagire. I giallorossi si impegnano per ottenere almeno un pareggio. Il primo a provarci è Roberto Insigne, fermato dal fuorigioco. In seguito Lapadula sfiora il pareggio col palo colpito al 31′. Poi è Sau a lanciarsi all’attacco ma trova la pronta resistenza del portiere del Benevento.

Nella parte conclusiva del primo tempo, lo Spezia torna all’attacco con Bastoni. Tuttavia, poco prima dell’intervallo, Italiano effettua una sostituzione: Chabot è infortunato, al suo posto scende in campo Dell’Orco.

Nella ripresa Inzaghi schiera Improta al posto di Dabo, il centrocampista del Benevento riceve il primo cartellino giallo della partita per un fallo su Terzi. Dopo pochi minuti lo Spezia si avvicina al raddoppio con la traversa colpita da Agudelo. La squadra di Italiano è agguerrita, lotta per la vittoria con grinta e motivazione. Al 65′ lo Spezia segna la seconda rete con Nzola, frutto di una bella azione in combinazione con Gyasi.

Il Benevento ne risente molto dal punto di vista motivazionale. Lo Spezia, a venti minuti dal novantesimo, chiude l’incontro con Nzola e Estevez. Gli allenatori allenatori delle due formazioni operano alcuni cambi: entrano Barba, Moncini e Tello per il Benevento e Marchizza e Sena per lo Spezia. Nei minuti conclusivi la squadra di Italiano si avvicina ad un quarto gol ma alla fine non ci riesce e lo Spezia vince 3-0 al Vigorito.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli