4shared
7.7 C
Napoli
mercoledì, 19 Gennaio 2022

L’importanza delle soft skills a lavoro: cosa sono?

L'importanza delle soft skills nel mondo del lavoro contemporaneo: che cosa sono e come si apprendono le competenze trasversali

Da non perdere

Anna Borriello
Scrivo per confrontarmi col mondo senza ipocrisie e per riflettere sul rapporto irriducibile che ci lega ad esso.

La pandemia ha messo a dura prova il mondo del lavoro. Secondo un sondaggio condotto dallInternational Labour Organization in collaborazione con la Commissione Europea, 6 tirocinanti su 10 hanno interrotto il periodo di formazione. L’indagine ha coinvolto più di 900 diverse aziende e la percentuale più alta di interruzioni — circa il 64% —  si riscontra nelle grandi imprese e multinazionali.

In Italia, a ottobre 2020, stando ai dati forniti dal Ministero del Lavoro, gli stage extracurricolari sono diminuiti del 48%, passando da 185mila a poco più di 96mila.

Il momento difficile che sta attraversando l’economia mondiale sta spingendo i potenziali dipendenti a lavorare con ancora maggiore impegno sulla loro crescita personale. In particolare, chi è alla ricerca di un lavoro non può ignorare l’ambito, di sempre maggiore importanza, delle soft skills. 

L’importanza delle soft skills nel mondo lavorativo contemporaneo

Come indicato da USA today, le soft skills sono sempre più ricercate dai datori di lavoro. Di cosa si tratta? Cosa sono le soft skills di cui tanto si sente parlare?

Le soft skills, tradotto spesso in italiano con ‘competenze trasversali’, sono quelle capacità non tecniche, di natura interpersonale e comunicativa, che non hanno a che fare con una professione specifica.

Il termine soft skills si riferisce, quindi, a tutte le abilità di un potenziale dipendente che possono essere definite come tratto della sua personalità. Capacità d’interagire con gli altri, attitudine alla leadership, predisposizione a lavorare in gruppo, abilità a risolvere i problemi con fermezza: queste, ad esempio, sono alcune delle soft skills più richieste. 

Tali competenze non fanno parte naturalmente della personalità di ognuno di noi ma possono — secondo la rivista economica Fast Company — essere apprese. Tre sarebbero le modalità per apprendere le competenze desiderate: seguire i consigli dei più esperti, scaricare contenuti video oppure vivere esperienze di volontariato.

Quali sono le competenze trasversali più richieste?

L’importanza delle soft skills è riconosciuta anche dall’agenzia di stampa Pr Newswire. Secondo una stima recente, entro il 2024, il mercato della formazione sulle competenze trasversali dovrebbe crescere di 15 miliardi con una crescita annuale dell’11%.

Un recente sondaggio pubblicato da HR executive ha rivelato le 5 competenze più richieste dai datori di lavoro:

  1. predisposizione al teamwork, ossia al lavoro di gruppo (57%)
  2. comunicazione efficace (55%)
  3. time managment, ossia l’attitudine a ben organizzare il lavoro e rispettare le scadenze (46%)
  4. il problem solving, ossia la rapidità e capacità nel trovare soluzioni a problemi sul lavoro (45%)
  5. creatività (44%)
image_pdfimage_print

Ultimi articoli