Libano: esplosione Beirut, sale il numero di morti e feriti Dopo la terribile esplosione di martedì scorso a Beirut, sale a 157 il numero di morti e a 5mile quello dei feriti

Il Libano è totalmente devastato dalla terribile esplosione che martedì scorso ha colpito la capitale di Beirut.

Secondo un bilancio ufficiale rilasciato nelle ultime ore dalle autorità libanesi, sale a 157 il numero di morti mentre 5mila sarebbero i feriti.

Una regione devastata da un incidente che è costato molte vite e ha devastato l’intera capitale e la cui potenza è stata tale da sentirsi anche a Cipro a 200 chilometri di distanza.

Dopo l’accaduto in Libano, nella capitale, nella notte di giovedì, violente proteste sono scoppiate nella zona del Parlamento dove è dovuta intervenire la polizia.

Questi ultimi hanno lanciato gas lacrimogeni per riuscire a disperdere i manifestanti scesi in strada a scopo di denuncia contro un malgoverno a seguito dell’esplosione.

L’esplosione di martedì scorso nel porto, le cui cause sono ancora incerte, è stato di tale potenza, come si evince da alcuni video postati sui social dai cittadini durante lo scoppio, che in interi quartieri del centro, nessun edificio si è salvato.

Sull’autostrada costiera auto semidistrutte, carreggiate coperte di detriti e vittime.

Il capo delle forze dell’ordine, il generale Abbas Ibrahim ha dichiarato che all’origine del disastro vi sia un incendio sviluppatosi in un deposito usato per custodire materiale altamente infiammabile sequestrato in passato.

Dopo il catastrofico incidente a Beirut, molti si sono mobilitati per assistere e supportare il Paese. Lo stesso ministro degli Esteri italiano, Luigi Di Maio ha dichiarato: “L’Italia è vicina agli amici libanesi in questo momento tragico. I nostri pensieri vanno alle famiglie delle vittime, a cui esprimiamo il nostro profondo cordoglio, e alle persone ferite, a cui auguriamo una pronta guarigione”.

La Farnesina è già all’opera insieme all’Unità di Crisi e l’Ambasciata in Libano per dare assistenza.

Anche il ministro degli Esteri francese, Jean-Yves Le Drian, dopo la visita nella capitale libasene, ha dichiarato che la Francia è pronta a dare qualsiasi tipo di assistenza.

Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories