4shared
13.9 C
Napoli
giovedì, 15 Aprile 2021

Lezioni a distanza: stop. Riaprono le scuole

Oltre l'80% del personale vaccinato'. 5,6 milioni di alunni rientrano in classe.

Da non perdere

Sono dati importanti quelli che riguardano gli studenti che da settimane ormai seguono esclusivamente lezioni a distanza.

In particolar modo, le regioni con il più alto numero di studenti in DAD sono la Lombardia con 785.910 (di cui 615.903 in DAD), il Lazio con 687.592 (di cui 133.737 in DAD), il Veneto con 573.694 (di cui 106.402 in DAD), la Campania con 484.731 (di cui 460.262 in DAD) e l’Emilia Romagna con 335.580 alunni (di cui 284.843 in DAD).

Ora più che mai è necessaria la riapertura delle scuole. È per questo che da mercoledì 07 aprile 2021 circa 5,6 milioni di alunni, quasi il 66% degli 8,5 milioni di alunni iscritti nelle scuole statali e paritarie, due su tre, faranno rientro a scuola per seguire le lezioni in presenza.

“Oltre l’80% del personale scolastico è stato vaccinato” – ha affermato il Presidente dell’Associazione Nazionale dei Presidi (ANP), Antonio Giannelli, in un’intervista a SkyTg 24.

Si tratterà comunque di un rientro parziale che interesserà anche le regioni in zona rossa (Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Puglia, Toscana, Valle d’Aosta), dove l’apertura è consentita fino alla prima classe delle scuole secondarie di primo grado (sono 2,7 milioni gli alunni più piccoli ammessi a scuola e comprendono: asilo nido, scuola dell’infanzia e del primo ciclo; mentre sono 342 mila del primo anno di scuola secondaria di I grado). Per tutti gli altri le lezioni proseguono a distanza. In zona arancione le lezioni si terranno in presenza fino alla classe terza delle secondarie di primo grado, superiori in presenza dal 50 al 75% nelle regioni in cui è consentito. Mentre le isole Sicilia (614.891 alunni) e Sardegna (170.004 alunni), vedranno in presenza la quasi totalità degli alunni (82-83%).

“Si lavora per la vera ripresa con l’obiettivo di allargare le aperture scolastiche anche agli studenti delle secondarie di secondo grado” – ha dichiarato il premier Mario Draghi. Mentre il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi sta lavorando ad un piano di recupero scolastico estivo.

Sottotitolo: ‘Oltre l’80% del personale vaccinato’. 5,6 milioni di alunni rientrano in classe

Ultimi articoli