Lettera al dirigente ufficio sanitario provinciale di napoli Lettera al dirigente ufficio sanitario provinciale di napoli

Dirigente, questa Organizzazione Sindacale sempre in un’ottica di collaborazione, affinché il buon andamento della Pubblica Amministrazione ed i Diritti dei Poliziotti siano al centro del nostro interesse comune, Le chiediamo quali determinazione assumerà o avrà già assunto, per gli operatori del N.O.P. ed R.P.C.C., che tornano dalle aggregazioni fuori sede, come ad esempio i CIE, la provincia di Matera con particolare attenzione al Comune di Tricarico o la provincia di Foggia.

Tenga presente che la nostra preoccupazione risiede nella certezza che , ad esempio, il comune di Tricarico cittadina in provincia di Matera, è stata dichiarata Zona Rossa Focolaio con un’ordinanza del Presidente della Regione, Vito Bardi.

Ciò posto, riteniamo sia il caso evidenziare ulteriormente, che le restrizioni previste dal presidente della Regione Campania Vincenzo DE LUCA per le misure anti Covid 19 per coloro che arrivano in Campania, si prevede l’obbligo di isolamento per quattordici giorni e nessun contatto sociale.

Sempre per dare un contributo e comprendere quale sia il punto di vista del responsabile dell’ufficio Sanitario Provinciale , a tutela degli uomini e delle donne in divisa, Si legge nell’ordinanza n. 20 del 22/03/2020 “fermo restando quanto stabilito dall’ordinanza del Ministro della Salute e del Ministro dell’Interno 22 marzo 2020 è fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi con mezzi pubblici o privati in comune diverso da quello in cui si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute«, con decorrenza dalla data odierna e fino al 3 aprile 2020 a tutti i soggetti provenienti dalle altre regioni d’Italia o dall’estero, che faranno ingresso in Regione Campania o vi abbiano fatto ingresso negli ultimi 14 giorni per rientrare nel territorio regionale, è fatto obbligo: – di comunicare tale circostanza al Comune e al proprio medico di medicina generale ovvero al pediatra di libera scelta o all’operatore di sanità pubblica del servizio di sanità pubblica territorialmente competente; – di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario, mantenendo lo stato di isolamento per 14 giorni dall’arrivo, con divieto di contatti sociali; – di osservare il divieto di spostamenti e viaggi; – di rimanere raggiungibile per ogni eventuale attività di sorveglianza; – in caso di comparsa di sintomi, di avvertire immediatamente il medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta o l’operatore di sanità pubblica territorialmente competente per ogni conseguente determinazione».

Per quanto sopra esposto, Le chiediamo di chiarire a questa organizzazione sindacale, anche per tranquillizzare e notiziare i propri iscritti, nonché la categoria tutta, quali siano le disposizioni in merito dell’ufficio da Lei lodevolmente diretto.
Ne ringraziarLa per lo straordinario lavoro svolto ed in attesa di determinazioni, cordialmente La salutiamo

Print Friendly, PDF & Email

Appassionata di scrittura ha pubblicato vari racconti con diverse case editrici e da sempre sogna di diventare giornalista. Ma il suo sogno più grande è quello di poter pubblicare una sua antologia di racconti.

more recommended stories