Le tecniche decorative dei Kimono

La_decorazione_dei_kimono_21secolo_vittoriodezio
La decorazione dei kimono

Nei kimono giapponesi sono rintracciabili una vasta gamma di tecniche decorative e di motivi. Molti non conoscono le arti tessili e le tecniche degli artisti per creare un kimono sgargiante.

Vediamo insieme alcune tecniche di tintura dei kimono.

Surihaku, si riferisce nell’applicare oro e argento in foglia sul vestiario. È una tecnica di decorazione molto usata durante i periodi Muromachi ed Edo, sebbenne tragga le sue origini dal periodo Nara. La tecnica surihaku era utilizzata per i kimono indossati dagli attori del teatro Nō, specialmente per alcuni ruoli femminili.

Shibori è una tecnica tintura sorta durante il periodo Edo. La tecnica consiste nel legare il tessuto e immergerlo nella tintura. La sua caratteristica è l’effetto sfumato che si realizza.

Tsujigahana significa letteralmente “intrecci e fiori”. Tecnica che ha avuto origine nel periodo Muromachi fino al periodo Edo. Questa tecnica decorativa consiste nella combinazione della tecnica dello shibori, surihaku.

Katazome è la tecnica di tintura dei tessuti con l’uso di una pasta resistente tramite uno stencil. I kimono che presentano la tecnica katazome del periodo Edo, hanno molti temi e decorazioni che vanno da enormi stemmi di famiglia che servivano a distinguere una famiglia dall’altra.

Lo tsutsugaki è una tecnica di tintura che consiste nel fare disegni con pasta di riso sul tessuto, tingendo il panno e poi lavando via la pasta. l tessuto è in genere di cotone, e la tintura è tipicamente indaco, quindi il disegno è solitamente bianco su blu.

Lo yuzen è una tecnica decorativa che prende il nome da un famoso pittore di ventagli di Kyōto che si chiamava Miyazaki Yuzensai. Lo yuzen è una decorazione che venne portata in auge nel periodo Edo. Lo yuzen fu una tintura a mano libera ottenuta disegnando la scena sulla stoffa. L’intento era quello di decorare i kimono in modo che sembrassero più dettagliati nei motivi decorativi.

Il ricamo è una delle più antiche arte dei vestiari giapponesi. Arte fortemente influenzata da quella cinese che entrò nell’isola nipponica per diventare successivamente un’arte prettamente del Sol levante.

 

Print Friendly, PDF & Email

Laureato in laurea triennale in lingue inglese e giapponese. Attualmente studente di laurea specialistica in Storia e civiltà giapponese. Sono un folle amante della letteratura e dei libri. Amo le lingue, in particolare quella del Giappone.

more recommended stories