4shared
16.8 C
Napoli
lunedì, 18 Ottobre 2021

Le Medaglie Olimpiche: incentivo per gli sport nelle scuole

Le Medaglie vinte dall'Italia quest'anno alle Olimpiadi di Tokyo ne sono 40. Orgoglio nazionale che va raccontato anche nelle scuole per motivare i bambini e i ragazzi a fare sport.

Da non perdere

Le Medaglie vinte in queste Olimpiadi sono ben 40. Un bel risultato per i nostri azzurri che, nella classifica finale di Tokyo si piazzano al decimo posto con 10 medaglie d’oro, 10 d’argento e 20 di bronzo.

Prima di noi, al primo posto troviamo gli Stati Uniti con 39 oro, 41 argento e 33 bronzo, al secondo posto la Cina che ha conquistato 38 medaglie d’oro, 32 d’argento e 18 di bronzo.

Sono 27 oro, 14 argento, 17 bronzo le medaglie vinte dal Giappone che si trova al terzo posto, mentre la Gran Bretagna si trova al quarto posto con 22 oro, 21 argento, 22 bronzo.

Le medaglie russe sono 20 d’oro, 28 d’argento e 23 di bronzo e l’Australia che si piazza al sesto posto con 17 medaglie d’oro, 7 d’argento e 22 e bronzo.

I Paesi Bassi sono al settimo posto con 10 medaglie d’oro, 12 d’argento e 14 di bronzo conquistate. La Francia arriva all’ottavo posto con 10 medaglie d’oro, 12 d’argento e 11 di bronzo. Infine la Germania chiude la classifica piazzandosi al nono posto per aver conquistato 10 oro, 11 argento e 16 di bronzo.

Le medaglie italiane

Le dieci medaglie d’oro conquistate sono:

  1. Vito Dell’Aquila (taekwondo, -58 kg)
  2. Valentina Rodini e Federica Cesarini  (canottaggio, pesi leggeri)
  3. Gianmarco Tamberi (atletica, salto in alto)
  4. Marcell Jacobs (atletica, 100 metri)
  5. Ruggero Tita e Caterina Banti (vela, classe Nacra 17)
  6. Simone Consonni, Filippo Ganna, Francesco Lamon e Jonathan Milan (ciclismo su pista, inseguimento a squadre)
  7. Massimo Stano (atletica, marcia 20 km)
  8. Antonella Palmisano (atletica, marcia 20 km)
  9. Luigi Busà (karate, kumite -75 kg)
  10. Lorenzo Patta, Marcell Jacobs, Eseosa Desalu e Filippo Tortu (atletica, staffetta 4×100)

Le dieci medaglie d’argento, invece sono:

  1. Luigi Samele (scherma, sciabola)
  2. Alessandro Miressi, Thomas Ceccon, Lorenzo Zazzeri e Manuel Frigo (nuoto, 4×100 stile libero)
  3. Diana Bacosi (tiro a volo, skeet)
  4. Daniele Garozzo (scherma, fioretto)
  5. Giorgia Bordignon (sollevamento pesi, 64 kg)
  6. Aldo Montano, Luca Curatoli, Enrico Berrè e Gigi Samele (sciabola a squadre)
  7. Gregorio Paltrinieri (nuoto, 800 stile libero)
  8. Mauro Nespoli (tiro con l’arco)
  9. Vanessa Ferrari (ginnastica artistica, corpo libero)
  10. Manfredi Rizza (canoa, K1)

Infine, le 20 Medaglie di bronzo:

  1. Elisa Longo Borghini (ciclismo su strada, prova in linea)
  2. Odette Giuffrida (judo, -52 kg)
  3. Mirko Zanni (sollevamento pesi, 67 kg)
  4. Nicolò Martinenghi (nuoto, 100 rana)
  5. Maria Centracchio (judo, -63 kg)
  6. Rossella Fiamingo, Federica Isola, Mara Navarria, Alberta Santuccio (scherma, spada a squadre)
  7. Federico Burdisso (nuoto, 200 farfalla)
  8. Matteo Castaldo, Marco Di Costanzo, Matteo Lodo e Giuseppe Vicino (canottaggio, 4 senza)
  9. Stefano Oppo e Pietro Willy Ruta (canottaggio, doppio pesi leggeri)
  10. Martina Batini, Erika Cipressa, Arianna Errigo e Alice Volpi (scherma, fioretto a squadre)
  11. Lucilla Boari (tiro con l’arco)
  12. Simona Quadarella (nuoto, 800 stile libero)
  13. Irma Testa (boxe, pesi piuma)
  14. Antonino Pizzolato  (sollevamento pesi, -81 kg)
  15. Thomas Ceccon, Nicolò Martinenghi, Federico Burdisso e Alessandro Miressi (nuoto, 4×100 misti)
  16. Gregorio Paltrinieri (nuoto, 10 km acque libere)
  17. Elia Viviani (ciclismo su pista, omnium)
  18. Viviana Bottaro (karate, kata)
  19. Abraham Conyedo (lotta libera, 97 kg)
  20. Alessia Maurelli, Martina Centofanti, Agnese Duranti, Martina Santandrea, Daniela Mogurean (Ginnastica Ritmica).

Per l’Italia olimpica è un vero e proprio record conquistare il podio in tutte queste competizioni e ne è convinta anche Valentina Vezzali, ex schermitrice italiana, la quale ha conquistato nei Giochi Olimpici nove Medaglie tra cui sei d’oro, una d’argento e due di bronzo.

Dal 16 marzo 2021 è sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri con delega allo sport nel governo Draghi.

Valentina Vezzali è ben predisposta al “tour” dello sport nelle scuole, perché ritiene che è una parte educativa importante per i bambini e i ragazzi che viene spesso messo in secondo piano.

Infatti, c’è un aumento dei fondi destinati al Piano straordinario deciso da Sport e Salute, con un lavoro intenso da parte del ministro Bianchi e il sottosegretario Sasso.

Questo progetto è molto importante soprattutto se si pensa al riscatto dell’atleta olimpico Luigi Busà, vincitore dell’oro nel Karaté. Busà ha parlato della sua adolescenza difficile, dell’essere stato vittima di bullismo per la sua obesità e di come ha reagito grazie allo sport.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli