25.8 C
Napoli
lunedì, 4 Luglio 2022

Lavorare in Europa con i fondi regionali

Da non perdere

Elvira Puglisi
Nasce Elvira ma per tutti è Elvia: specializzata in Cinema al DAMS di Roma, coltiva instancabilmente le sue grandi passioni ovvero cinema, teatro e naturalmente la scrittura. Si diletta sul palco e pasticcia in cucina, scrive recensioni e articoli.

A partire da Agosto sarà possibile in Campania usufruire di alcuni progetti che impiegano i fondi regionali FSE PON – POR Campania,  finalizzati ad attività di stage e tirocinio nei paesi Ue. Tali iniziative, indirizzate agli studenti Campani, permetteranno a titolo gratuito di frequentare stage in aziende di marketing site all’estero, per rafforzare il rapporto tra istruzione e mondo del lavoro. I primi due progetti, “Work training in London” e “Apprendo lavorando nella mia regione”, sono destinati agli studenti che frequentano gli ultimi tre anni dell’Istituto di istruzione superiore “Publio Virgilio Marone” di Mercato San Severino. L’importo stanziato dai fondi dell’Ue e della Regione Campania per queste attività di stage con sede a Londra è di 98,025 euro. In pratica circa 15 studenti dell’istituto potranno svolgere 160 ore di attività in azienda, più 10 ore di orientamento con i tutor.

Un altro progetto dedicato agli studi alberghieri, con probabile sede a Ischia, offrirà ad altri 15 studenti campani la possibilità di svolgere un percorso presso una struttura alberghiera, concentrandosi in particolare sullo sviluppo di competenze necessarie a valorizzare il territorio  e ad alimentare le esigenze produttive locali. Tutte queste iniziative rispondono alla strategia Europa 2020 in materia di istruzione e formazione e sono state messe in atto dall’Istituto Virgilio con lo scopo di creare un ponte tra scuola e lavoro, così da indirizzare gli studenti ancor prima del diploma, verso la strada lavorativa più rispondente alle proprie competenze.

La prof.ssa Rossella De Luca, referente delle attività di pubblicità, informazione e sensibilizzazione dell’Istituto, ha affermato: “Queste attività amplificano, per certi versi, l’azione della scuola e garantiscono a tutti gli alunni la possibilità di maturare attitudini e atteggiamenti finalizzati all’inserimento in ambito lavorativo, l’acquisizione di competenze relazionali, comunicative e organizzative, il raccordo con il contesto territoriale per sostenere iniziative di sviluppo locale”. Al termine delle attività di stage e tirocinio, agli studenti verrà rilasciata una certificazione al Centro Nazionale Europass Italia, specificando quali sono le competenze ottenute in ambito tecnico e professionale e spendibile sia in ambito scolastico che lavorativo.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli