L’antica arte cinese: la pittura

Pittura cinese_21secolo_vittoriodezio
Pittura cinese

La pittura cinese è una delle più antiche tradizionali arti presenti al mondo.

La critica pittorica e la teoria artistica dell’arte cinese riflettono un tipo di canone estetico che procede per accumulo: non negano mai quanto è stato detto in passato ma arricchiscono o rielaborano attraverso i cancetti dell’epoche storiche precedenti.

La prima differenza tra la pittura e l’arte del dipingere in Cina è rintracciabile nei mezzi utilizzati, che si riflettono negli esiti e negli approcci. I mezzi fondamentali per dipingere in Cina sono: i quattro tesori della stanza del letterato. Nasce, quindi, la definizione di calligrafia, da cui poi la pittura mutuerà gli oggetti.

Il secondo tesoro  è il pennello e può essere di varie grandezze: con la punta appuntita, piatta, fatta con pelle di animali o sintetica. Il pennello è importante per questa tradizione perché, essendo una pittura fatta di inchiostro, il modo in cui il pennello viene tenuto, insieme alla punta e alla grandezza, influiscono molto sull’esito finale.

Il terzo tesoro è l’inchiostro, che oggi è stato sostituito da quello liquido, più facile da utilizzare. Al contrario, l’inchiostro prima si presentava sotto forma di barrette solide. Queste barrette venivano sfregate su quello che denominiamo il terzo tesoro, e successivamente diluite con l’acqua fino a raggiungere la consistenza e la tonalità cromatica desiderate.

Il quarto tesoro è la carta di riso, distinta a seconda della trama e dello spessore. Quasi tutta la pittura tradizionale cinese utilizzò fino all’epoca mongola la seta come supporto.

L’origine della pittura in Cina è relativa alla tradizione della calligrafia-scrittura e sono uniche discipline considerate forme d’arte tra quelle visive. Tutto il resto, come la scultura, ceramica, lacche, arti decorative e architettura, appartengono alla sfera dell’artigianato, cioè alle arti minori.

Le due arti, pittura e calligrafia, sono le uniche associate alla figura del letterato. L’artista cinese non è un professionista, ma è un wenren, artista dilettante, colui che si è formato in tutte le arti, il dipinge per diletto.

 

Print Friendly, PDF & Email

Laureato in laurea triennale in lingue inglese e giapponese. Attualmente studente di laurea specialistica in Storia e civiltà giapponese. Sono un folle amante della letteratura e dei libri. Amo le lingue, in particolare quella del Giappone.

more recommended stories