4shared
7.7 C
Napoli
domenica, 23 Gennaio 2022

L’analisi tattica di Bologna-Napoli

Da non perdere

Salvatore Nappo
Studio Storia e sono istruttore di calcio qualificato CONI-FIGC. Credo che fare Giornalismo significhi fare due cose: ricerca e inchiesta. Ritengo il calcio l'arte che più si avvicina al senso della vita: nel calcio, come nella vita, puoi studiare mille situazioni di gioco ma alla fine il campo ti metterà di fronte alla 1001esima che non avevi previsto.

La partita era di quelle complicate, su un campo ostico e contro una squadra in grande ripresa dopo il cambio dell’allenatore (da Delio Rossi a Roberto Donadoni). Il Napoli e Sarri lo sapevano alla perfezione, ma questo non è bastato per uscire dallo stadio Dall’Ara con una sconfitta contro un Bologna aggressivo e molto ben organizzato. Le occasioni principali restano quelle create dal Napoli, nonostante il 3-2 finale per i padroni di casa.

IL VANTAGGIO DEL BOLOGNA – Come detto, tanta aggressività da parte del Bologna, che riesce ad annullare qualsiasi tentativo da parte degli azzurri di creare e costruire occasioni da rete. E dopo 14′ minuti arriva anche il goal del vantaggio degli emiliani. L’azione nasce da un recupero palla da parte dei rossoblu e immediata verticalizzazione di Diawara per Mattia Destro. La palla lunga trova impreparati Albiol e Koulibaly che si lasciano sfuggire in velocità l’attaccante ex Roma e Milan. Mattia Destro, entrato in area, batte con estrema facilità Pepe Reina:

1
Clicca sull’immagine per ingrandire (clicca su pausa in alto per bloccare lo scorrimento automatico delle immagini)

2
La rete di Destro

Trovato il vantaggio, il Bologna non si ferma e continua a provare a raddoppiare.

IL RADDOPPIO DEL BOLOGNA – La seconda rete arriva al 21′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo. La difesa del Napoli, in marcatura a zona, si lascia sorprendere da Rossettini che parte da fuori area. Il difensore stacca da solo in area di rigore battendo per la seconda volta Pepe Reina:

4

5

IL 3-0 DEI PADRONI DI CASA – Quando anche la sfortuna si mette contro ribaltare la partita diventa estremamente complicato. La terza rete del Bologna nasce infatti da un involontario assist di Hamsik ancora per Mattia Destro. Messa male di nuovo la coppia difensiva Koulibaly-Albiol che si lasciano tagliare fuori dall’attaccante bolognese:

6

7

IL NAPOLI RIAPRE LA SFIDA – La partita, sul 3-0, sembra ormai totalmente chiusa. E invece gli azzurri riescono a trovare la forza per reagire, trovando la rete al minuto 87′ con Gonzalo Higuain. L’azione è una classica situazione offensiva del Napoli, vista e rivista in questa stagione: palla a Insigne che salta il diretto avversario, cross al centro e inserimento di Gonzalo Higuain. Il ‘Pipita’ con un tocco d’esterno destro mette la sfera alle spalle di Mirante, riaprendo così la partita:

8

9

IL GOAL DEL 3-2 ANCORA DI HIGUAIN – Partita riaperta negli ultimi minuti di gara, con il Napoli che riesce ad accorciare ulteriormente, trovando la rete ancora con Higuain al 90′ minuto di gioco. Azione in solitaria di Hamsik che guida palla verso la porta avversaria. L’attaccante argentino finge di attaccare l’interno del campo per poi effettuare un contromovimento verso l’esterno, creandosi così lo spazio per l’imbucata di Hamsik. Ricevuta palla, il ‘Pipita’ batte ancora Mirante:

10

11

Nonostante gli ultimi disperati attacchi, la partita finisce sul risultato di 3-2 per i padroni di casa. Ma la reazione finale degli azzurri lascia ben sperare per le sfide future.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli