10.5 C
Napoli
lunedì, 30 Gennaio 2023

Lago Patria: trovato un cadavere in un casolare

Da non perdere

Questa mattina nei pressi del Lago Patria, a Giugliano in Campania, è stata fatta una macabra scoperta. In un casolare abbandonato è stata rinvenuto il cadavere di uomo. A dare l’allarme stamattina alcuni vicini che spaventati hanno immediatamente avvertito il 112.

I Carabinieri della Compagnia di Giugliano, guidati dal capitano Antonio De Lise, sono accorsi subito sul posto per iniziare i rilievi e le prime indagini. Inizialmente si  era pensato che potesse trattarsi di Davide Tarantino, l’uomo 44enne originario di Melito e legato al clan Amato-Pagano, sparito nel nulla da sabato scorso. L’auto del pregiudicato è stata ritrovata pochi giorni fa proprio nei pressi del Lago Patria, ma dalle prime analisi di rito al cadavere, i Carabinieri hanno annunciato che il corpo apparteneva ad un clochard.

Il senzatetto infatti, a causa del maltempo e del freddo di questi giorni, si sarebbe riparato in questo casolare abbandonato per trascorrere la notte insieme ad altri clochard circondati da rifiuti e sporcizia. E proprio stanotte non ha retto alle rigide condizioni climatiche delle ultime ore perdendo la vita. Il decesso dell’uomo è avvenuto per cause naturali poichè sul corpo non vi sono segni di violenza. Il casolare abbandonato si trova all’incrocio tra via Domitiana e via Staffetta, vicino la chiesa della Sacra Famiglia dove all’interno vi è un centro accoglienza. Spesso però se il centro accoglienza Caritas non ha posto per ospitare tutti i senzatetto questi si rifugiano nella struttura abbandonata. Continuano però le indagini da parte delle Forze dell’Ordine per accertarsi realmente sulla causa della morte e per capire l’identità di questa persona. 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli