4shared
12.8 C
Napoli
giovedì, 27 Gennaio 2022

La scuola non si ferma: tra il 7 e il 10 gennaio tutti in classe

Nonostante le richieste delle regioni da oggi alcuni ragazzi tornano in classe

Da non perdere

Tutti in classe per il governo nonostante i numeri deo contagi in aumento, è questa la linea del Governo sulla scuola.

Nessun rinvio quindi come più volte ipotizzato ma ragazzi in aula a partire da oggi, secondo i calendari scolastici disposti dalle regioni.

Cambio di scena solo per le regole della quarantena.

La distinzione sarà fatta in base all’età degli alunni e al ciclo scolastico.

Altro deterrente il fatto che ci possano essere più o meno vaccinati in quella fascia d’età, come ha spiegato lo stesso ministro Bianchi: “Fra studenti vaccinati e non vaccinati c’è un diverso grado di protezione, i bambini nella fascia di età 5-11 anni hanno un tasso di vaccinazione dell’11%, mentre quelli più grandi sono molto più avanti, quasi l’84% ha ricevuto la prima dose e il 75% la seconda”.

Regole perla scuola dell’infanzia

Prevista la sospensione delle attività didattiche per dieci giorni in presenza di un caso di positività al Covid.

Scuola Elementare

Alla primaria con un caso di positività in classe si attiva la sorveglianza con testing. In pratica l’attività in classe prosegue, ma bisogna effettuare un tampone (va bene sia rapido che molecolare) appena si viene a conoscenza del caso di positività e poi ripeterlo dopo cinque giorni. Se i positivi al, sono dai due in su scatta la didattica a distanza per tutta la classe per dieci giorni.

Scuola secondaria di primo e secondo grado

Per quanto riguarda scuole medie e superiori, le regole sono diverse questo perché la fascia d’età è nettamente più vaccinata. Quindi il governo ha deciso di introdurre misure diverse sulla quarantena: con un caso di positività in classe è prevista l’autosorveglianza e l’utilizzo, in aula, delle mascherine Ffp2; con due casi in classe è prevista la didattica digitale integrata per chi ha completato il ciclo vaccinale primario da più di 120 giorni, è guarito da più di 120 giorni, o non ha ricevuto la dose di richiamo, mentre per gli altri si continua in presenza con autosorveglianza e Ffp2; con tre casi di Covid nella stessa classe si va in didattica a distanza per dieci giorni.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli