18.1 C
Napoli
mercoledì, 5 Ottobre 2022

La Salerno-Reggio Calabria sarà una ‘Smart Road’

Da non perdere

Raffaele Della Rotonda
Collaboratore XXI Secolo.

“L’autostrada A3 ‘Salerno-Reggio Calabria‘ diventerà una Smart Road”. E’ quanto si apprende da un comunicato dell’ Anas. In Gazzetta ufficiale, infatti, è stato pubblicato un bando di gara telematico, del valore di 20 milioni di euro, per una procedura di Accordo quadro relativa alla fornitura e posa in opera di sistemi e postazioni per l’implementazione di infrastrutture tecnologiche avanzate per l’infomobilità e la sicurezza sui circa 440 chilometri dell’intero tratto autostradale.

“Smart Road è un progetto ad alto contenuto innovativo – ha dichiarato il presidente di Anas, Gianni Vittorio Armani – tra i primi al mondo nel settore stradale e unico per l’estensione ad un tracciato autostradale di oltre 400 chilometri”. Prevede l’integrazione di tecnologie per infrastrutture, avendo come focus l’automobilista e la sua tutela. Il nostro obiettivo è di fornire a chi si mette in viaggio numerose informazioni sulle condizioni ambientali e di traffico, grazie a tecnologie avanzate che consentiranno una migliore connessione tra chi percorre l’autostrada e gli operatori Anas. L’investimento sulle Smart Road permetterà di garantire autostrade ancora più Sicure, Multimediali, Aperte, Rinnovabili e Tecnologiche”. Il conducente che percorrerà l’autostrada, potrà fruire di una serie di sistemi ‘smart’, tra cui:

Sistemi di connessione radio – Il Wi-Fi “in motion” permetterà una continuità del segnale ai veicoli in movimento anche a velocità massime consentite sulla arteria. Il progetto prevede anche un nuovo standard (Dedicated Short Range Communications – DSRC) che consentirà in un prossimo futuro l’implementazione di servizi innovativi ed interattivi di infomobilità, sicurezza e connettività, nell’ottica della gestione intelligente di tutte le infrastrutture stradali e lo sviluppo di servizi orientati al ‘dialogo’ veicolo – infrastruttura e tra i veicoli stessi (Vehicle-to-Infrastructure e Vehicle-to-Vehicle).

Sistema di comunicazione dati – Il  progetto prevede la posa di fibra ottica compatibile anche con le esigenze del ‘piano banda larga’ del governo.

Sistema di produzione dell’energia elettrica –  Sono previste le cosiddette Green Island per la produzione di energia pulita, le quali garantiranno un’alimentazione autonoma del sistema e funzioneranno anche come aree di ricarica veicoli elettrici, di droni e mezzi per la logistica.

Sistemi monitoraggio e gestione della manutenzione – La strada sarà dotata di moderni sensori per il monitoraggio continuo di tutti i parametri per mitigare i fattori di rischio, elevare la sicurezza e il confort di guida, intervenire efficacemente in casi di emergenza.

Road Management Tool (RMT) – L’infrastruttura di rete consentirà lo sviluppo di ulteriori funzionalità del sistema di gestione RMT di Anas, sistema di controllo e di gestione per supporto al decision making della struttura aziendale.

Insomma, la celebre Salerno-Reggio Calabria, per decenni emblema delle opere pubbliche incompiute  si appresta a diventare un modello in positivo, nella speranza che ciò avvenga entro la fine di questo secolo.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli