4shared
13.5 C
Napoli
giovedì, 15 Aprile 2021

La Regina Elisabetta perde gli aerei, Johnson li vende

Per la prima volta in 70 anni la Regina Elisabetta rimane senza aerei

Da non perdere

Il primo ministro britannico Boris Johnson rinuncia a molti velivoli da trasporto e combattimento. La Regina Elisabetta perde i suoi aerei. Come afferma il Daily Mail la flotta ufficiale della famiglia reale sarà venduta.

I tagli che il governo britannico apporterà alla Difesa comporteranno “la riduzione del numero degli effettivi (10 mila uomini) e la rinuncia a molti velivoli da trasporto e di combattimento. Tra questi anche quattro jet BAE-146 della regina”
Questo lo affermano i giornali britannici anticipando i dettagli del piano messo a punto a Downing Street.

Il piano dovrebbe prevedere: la modernizzazione delle forze armate britanniche, la deterrenza “tradizionale”, la difesa da cyber attacchi, tecnologie all’avanguardia, difesa spaziale e intelligenza artificiale applicata agli apparati bellici.

L’obiettivo del piano è ben chiaro, venne già chiarito da JohnsonConfermare il Regno Unito nella posizione di primo investitore d’Europa per la difesa e secondo nella Nato”. Nel castello di Windsor la regina riceve questa brutta notizia.

Gli aerei di linea utilizzati dalla famiglia reale dagli anni ’80 saranno ritirati dal servizio per risparmiare denaro. Per la prima volta in 70 anni di regno la Regina Elisabetta perde i suoi  aerei.

Verranno venduti i quattro jet BAE-164. La regina, il principe Carlo, William e Kate condivideranno l’aereo RAF Voyager, del primo ministro Boris Johnson, il cosiddettoUnion Jack Jet. Lo stesso velivolo per il quale lo scorso anno sono state spese circa 900mila sterline, e non con poche polemiche e discussioni.

Il piano di tagli che dovrebbe essere definito alla fine del mese, taglierebbe anche la storica squadriglia “reale” della Royal Air Force, di base a Northolt, lasciando a disposizione della famiglia reale solo un elicottero AW-109. Utilizzato però per viaggi brevi e sul territorio nazionale.

Non è possibile non paragonare questa mossa con quella dello smantellamento dello yacht personale della regina “HMS Britannia” nel 1994. Il primo Ministro di allora John Major decise che i costi del suo rimontaggio erano troppo alti e l’imbarcazione fu messa fuori servizio nel 1997.

Ultimi articoli