mercoledì 22 Maggio, 2024
21.2 C
Napoli

Articoli Recenti

spot_img

La Reggia di Caserta diventa un fumetto

La celebre Reggia di Caserta si trasforma in un fumetto. La storia è quella di zio Paperone che arriva alla Reggia con una macchina super moderna, per pulire i vetri, seguito dagli immancabili delinquenti che vogliono rubargli le ricchezze.

Topolino, tra le più antiche e note riviste italiane specializzate in editoria per ragazzi è in edicola da oggi, 8 maggio, pronto a stupire il pubblico con la Meraviglia del Complesso vanvitelliano.

“Abbiamo chiesto alla Panini di parlare della Reggia di Caserta attraverso il fumetto Peperone, un’occasione unica per unire divertimento e cultura”, ha dichiarato la direttrice della Reggia di Caserta, la Dottoressa Tiziana Maffei. 

Ed è così che Zio Paperone diventa guida della Reggia di Caserta, protagonista di una straordinaria storia ambientato in uno dei luoghi culturali più importanti al mondo.

Tra la Reggia di “Quackerta” e l‘architetto “Vanenselli” in una narrazione fedele e affascinante il fumetto porterà bambini e adulti in un viaggio favoloso tra storia e fantasia.

Il soggetto e la sceneggiatura sono di Alessandro Sisti, autore di sceneggiature storiche nonché autore di Zio Paperone e il centunesimo canto, dedicato ai 700 anni dalla scomparsa di Dante Alighieri.

Il nuovo albo di Topolino accompagnerà i giovani lettori nei lussuosi ambienti della Reggia di Caserta, offrendo agli appassionati uno sguardo inedito sulla storica residenza reale progettata nel 1752 da Luigi Vanvitelli.

Il nuovo numero di Topolino, in edicola da oggi, permetterà di avvicinare i giovani alla cultura, a quegli elementi artistici e storici che troppo spesso sembrano distanti e noiosi, attraverso un linguaggio semplice e diretto. Un’avventura da non perdere che porterà gli appassionati del fumetto alla scoperta della Reggia di Caserta, proposta nella sua versione “paperizzata” di Quackserta, tra vicende divertenti, suggestivi quanto eleganti dettagli, elementi storici ed artistici e anche qualche imprevisto.