4shared
12.8 C
Napoli
giovedì, 27 Gennaio 2022

La radiologia e il suo ruolo nell’assistenza sanitaria

Oggi, la giornata mondiale è dedicata alla radiologia. In tale giorno si vuole ricordare e promuovere il ruolo della radiologia nell’assistenza sanitaria

Da non perdere

Oggi, come ogni 8 novembre si celebra la Giornata mondiale della radiologia (World radiography day). Questo è un evento annuale che ha come scopo quello di ricordare e promuovere il ruolo di questa nell’assistenza sanitaria, per valorizzare la figura del tecnico e accrescere la consapevolezza della popolazione nei confronti delle attività di diagnostica per immagini e radioterapia.

La data della giornata mondiale, non è causale, infatti, coincide con l’anniversario della scoperta dei raggi X da parte del fisico tedesco Wilhelm Conrad Röntgen, avvenuta l’8 novembre 1895.

La ricorrenza è stata introdotta per la prima volta nel 2012, come iniziativa congiunta, dalla European Society of Radiology (ESR), dalla Radiological Society of North America (RSNA) e dall’American College of Radiology (ACR).

Fino alla seconda metà del XX secolo, la radiologia era l’unico metodo di esplorazione indiretto dell’interno di un paziente. Ma sul finire del Novecento vennero inventate, e successivamente assorbite nella branca radiologica, altre tecniche di esplorazione non basate sull’utilizzo di radiazioni ionizzanti.

Per questo motivo, resta il nome “radiologia” come indicativo delle indagini interne ma, oggi, talvolta, si preferisce la terminologia diagnostica per immagini.

La radiologia medica è una branca della medicina che si occupa della produzione e dell’interpretazione a fini diagnostici o terapeutici di immagini radiologiche, che per essere prodotte hanno bisogno dell’utilizzo di radiazioni ionizzanti.

La radiologia sfrutta essenzialmente i raggi X per la produzione di immagini mediche, ma non solo. Le principali tecniche, sono le seguenti:

  • Radiografia convenzionale;
  • Ecografia;
  • Tomografia computerizzata (TC), già detta Tomografia Assiale Computerizzata (TAC);
  • Angiografia;
  • Imaging a risonanza magnetica (RM);
  • Radiografia con tecnica a basso dosaggio di radiazioni (EOS).

Inoltre, la radiologia, oltre ad occuparsi del fondamentale momento diagnostico, permette di effettuare anche interventi terapeutici. Questo tipo di radiologia è detta interventistica e garantisce oggigiorno procedure mini invasive sicure ed efficaci che possono affiancare, ma anche, come in diversi casi sostituire gli analoghi interventi di chirurgia tradizionale.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli