4shared
20.8 C
Napoli
mercoledì, 22 Settembre 2021

La musica classica ora è su Twitch: grazie ad un idea di Adriano d’Angiò

"LaMusicaClassica" questo il nuovo canale streaming per rendere questo tipo di musica più fruibile ai giovani

Da non perdere

La Musica Classica sbarca su Twitch, con un canale interamente dedicato.

Il nome del canale è “LaMusicaClassica” e nasce con l’intento di rendere accessibile questo tipo di musica ai giovani e giovanissi, maggiormente avvezzi all’uso di questa piattaforma di videostreaming.

La piattaforma nota principalmente per i videogiochi, si fa oggi portatrice di una novità che ha tutta l’aria di una vera e propria scommessa.

Il proposito è quello di avvicinare i giovani alla musica classica, ma anche di metttere in contatto tra loro giovanissimi musicisti e appassionati dando loro la possbilità di parlare, scambiarsi opinioni e conoscenze, tutto incentrato sulla loro passione per la musica classica.

E’ un modo nuovo di intendere una tradizione tutta italiana, che a voler essere precisi ha reso importante il nostro paese nel mondo, che oggi sbarca on line grazie ad un idea di Adriano D’Angiò che è anche regista e responsabile della produzione, insieme a lui Genny Basso,pianista, e Cristina Basso,responsabile della comunicazione.

Un modo nuovo, appunto, di intendere la musica, ma anche un incontro tra ciò che era e ciò che è, in cui grandi nomi dello spettacolo e giovani emergenti si mettono insieme per creare qualcosa di unico. Il proggetto è in evoluzione con  un palinsesto ricco di rubriche tematiche sugli strumenti e la tecnica in cui si alternernano tanti ospiti  tra cui esperti, musicisti, critici, tecnici, maestranze e addetti ai lavori.

Domenica 9 maggio previsto un ospite d’eccezione, il maestro Uto Ughi.

L’intervento del maestro in programma per le 17:00 sarà incentrato sull’ importanza della musica d’arte e della sua necessità di diffonderla soprattutto tra i ragazzi.

Presente insieme al maestro Ughi  il Presidente dell’AIAM- Associazione Italiana Attività Musicali Francescantonio Pollice.

Importante la presenza del presidente dell’AIAM in quanto questa associazione è l’unica rete musicale Italiana che riesce a coprire interamente il territorio nazionale facendosi promotrice della formazione e della passione per  la cultura musicale, inoltre è in moltissimi casi prima occasione di un lavoro retribuito per i giovani musicisti.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli