4shared
16.8 C
Napoli
lunedì, 18 Ottobre 2021

La marcia dei trattori di Benevento

Da non perdere

Ivana Leo
Collaboratore XXI Secolo.

Si è svolta oggi giovedì 2 dicembre 3015, la marcia dei trattori di Benevento. Imprenditori agricoli del Sannio e non solo, hanno sfilato a bordo di trattori, intonando l’Inno di Mameli per testimoniare la volontà dei territori colpiti dall’alluvione dello scorso ottobre, di ripatire ed invitare le istituzioni a non dimenticarli. Organizzatore della marcia Antonio Minicozzi, imprenditore del territorio.

Lo scorso 15 ottobre su Benevento e provincia sono state colpite da forte nubifragio, causando lo straripamento dei due fiumi principali, Calone Tammaro. L’acqua sommerse interi paesi, rendendoli inaccessibili, allagando interi edifici e rendendo impercorribile le strade. La città di Benevento città fu sommersa. L’alluvione ha avuto come conseguenza il blocco totale dell’economia del Sannio, basata prevalentemente sull’agricoltura. Interi raccolti furono distrutti e la produzione industriale integralmente azzerata.

A due mesi circa di distanza dall’alluvione, Benevento e provincia vogliono tornare a vivere facendo ripartire la propria economia. Ecco perché oggi, hanno voluto sfilare a bordo di trattori, mezzo di trasporto per eccellenza dei prodotti agricoli, dimostrando che il Sannio non è morto ed è pronto a ricominciare. La marcia ha avuto inizio simbolicamente da Ponte Valentino, uno dei luoghi maggiormente colpiti dall’alluvione ed ha avuto come punto di arrivo la Prefettura. Hanno preso parte all’evento la Parlamentare Nunzia De Girolamo e numerose associazioni fra cui Coldiretti e Confindustria

Lo slogan della marcia è stato “ Al Governo ed alla Regione Campania chiediamo fatti e non parole”.Il Sannio per ripartire ha bisogno di interventi concreti.

Immediata la risposta del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. I fondi stanziati per finanziare gli interventi di ricostruzione nel Sannio saranno esclusi dal Patto di Stabilità interno. No vincoli da parte dell’Ue.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli