25.4 C
Napoli
lunedì, 3 Ottobre 2022

La “Lasagna solidale” che ha reso più umano il Natale

Da non perdere

Eva Maria Pepe
Laureata in Lettere classiche, ama l'arte, la letteratura, i viaggi. Il suo più grande sogno è diventare scrittrice.

Il Natale è solidarietà. Ed è per questo che l’iniziativa “Lasagna Solidale” ha dato davvero i suoi frutti.  I poveri della città di Napoli hanno festeggiato la vigilia di Natale ricevendo circa 1500 lasagne come augurio per trascorrere le festività in maniera serena, tranquilla, all’insegna della solidarietà.  Ad organizzare il tutto Confesercenti Campania, con il presidente Vincenzo Schiavo, in collaborazione con la Fiepet (Federazione Italiana Esercenti Pubblici e Turistici), e con l’aiuto della Comunità di Sant’Egidio della Campania e di “RetexNapoli” di Lorenzo Crea.

Il sostegno di Confesercenti

Il Presidente Vincenzo Schiavo ha detto: “Nonostante il momento di grande difficoltà Confesercenti e Fiepet hanno voluto dimostrare di essere sempre e comunque al fianco di chi ne ha bisogno. Da due mesi, dopo il precedente lockdown, i nostri ristoranti sono chiusi e non sviluppano economie. Eppure le aziende del ‘food’ che rappresentiamo hanno aderito con entusiasmo, con il cuore, la stessa passione che muove le loro attività. E’ stata una corsa di beneficenza, per mostrare il volto più bello delle nostre imprese“.

La Lasagna solidale grazie alla Comunità di Sant’Egidio

La Comunità di Sant’Egidio, movimento internazionale fondato proprio sui valori della solidarietà, ha avuto un ruolo fondamentale nello svolgimento dell’iniziativa. Francesca Sepe, membro di questo movimento ha detto: “Viviamo un anno molto particolare. E’ dall’inizio della pandemia che la comunità ha sostenuto anche i nuovi poveri causati da questo virus, perchè le difficoltà sono aumentate in questa città come in altre parti del mondo. Napoli ha avuto un grande privilegio, ovvero di avere una grandissima rete solidale che si è stretta intorno a noi. Stamane la presenza di Confesercenti ne è una chiara dimostrazione, è un grande esempio. Sosteniamo da marzo centinaia di famiglie in difficoltà, ogni giorno forniamo loro 1500 spese quotidiane”.

Il sostegno di FIEPET

Interessante il sostegno della FIEPET (Federazione Italiana Esercenti Pubblici e Turistici). La ristorazione è uno dei settori che più di tutti ha risentito la crisi economica scatenata dal Covid-19, ma questo non ha impedito al settore di impegnarsi per fare beneficenza. Con l’augurio che l’anno nuovo porti speranza e felicità a tutti coloro che stanno vivendo le conseguenze di questo terribile momento. Antonio Viola, Presidente FIEPET ha infatti detto:”La ristorazione è stata completamente azzerata, schiacchiata e calpestata come dignità da questa pandemia e dalle sue conseguenze. Però appena c’è stata l’occasione abbiamo aderito con grande felicità a questa iniziativa”. 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli