2.5 C
Napoli
mercoledì, 8 Febbraio 2023

La giornata mondiale dei migranti: un inno all’uguaglianza

La giornata mondiale dei migranti è stata istituita dall'Onu il 18 dicembre 2001. L'obiettivo di questo appuntamento è sensibilizzare la società ai del rispetto e dell'accoglienza dell'altro.

Da non perdere

La giornata mondiale dei migranti affronta un tema delicato, che riguarda da vicino la nostra società. L’attenzione al fenomeno migratorio affonda le origini in un evento drammatico, verificatosi il 18 dicembre 1972, 49 anni fa.

In quell’anno, in un camion in viaggio tra i confini di Italia e Francia persero la vita 28 persone. Il mezzo, autorizzato al trasporto di macchine da cucire, ospitava un gruppo di migranti lavoratori.

Sotto il tunnel del Monte Bianco perirono 28 cittadini del Mali, che avevano intrapreso quel viaggio verso la Francia alla ricerca di una vita migliore.

All’epoca dei fatti, la notizia fece scalpore e portò le Nazioni Unite a pronunciarsi sui diritti dei lavoratori migranti. Nel 1979, sei anni più tardi, venne formato un gruppo di lavoro, composto dai rappresentanti degli Stati membri dell’Onu.

Tale comitato si proponeva di presentare un patto internazionale che tutelasse i diritti dei lavoratori migranti. Dopo anni di lotte e di impegno, si giunse  ad un primo risultato ma la strada da percorrere era ancora lunga.

Il lavoro dell’ONU per la tutela dei migranti

La svolta arrivò il 18 dicembre 1990, 31 anni fa, quando l’Onu approvò The International Convention on the Protection of the Rights of alla Migrant Workers and Members of their Families, la Convenzione per la protezione dei diritti di tutti i lavoratori migranti e dei membri delle loro famiglie.

Il testo applicava dei criteri che consideravano l’esperienza sul tema maturata dal 1919. La Convenzione è stata applicata molti anni dopo, l’1 luglio 2003. Un dato che sorprende e che fa riflettere è che finora la convenzione è stata firmata solamente da 55 Paesi tra i quali non figurano l’Italia, la Francia e nessun paese europeo.

La giornata mondiale dei migrantu

Il 18 dicembre 2000, 21 anni fa, l’Onu ha indetto una giornata commemorativa, la giornata mondiale del migrante, allo scopo di celebrare i migranti del mondo. I migranti, costretti ad abbandonare la terra natìa, sono un esempio di coraggio che va rispettato e vanno supportati con mezzi adeguati.

Il 18 dicembre 2000 l’Onu ha istituito anche, la giornata mondiale del rifugiato, che si tiene il 20 giugno di ogni anno; questo appuntamento dà voce ai  migranti che, nello specifico, non hanno avuto alcuna possibilità di scegliere e sono fuggiti dalla propria terra per salvarsi la vita.

Un tema caldo, attuale, che si presenta in tutta la sua criticità e sul quale è necessario continuare a lavorare.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli