12.7 C
Napoli
mercoledì, 7 Dicembre 2022

La Costituzione Europea nasceva il 29 ottobre 2004

Il documento ha dato via ad un lunghissimo processo che portò nel 2007 alla firma del Trattato di Lisbona

Da non perdere

Eva Maria Pepe
Laureata in Lettere classiche, ama l'arte, la letteratura, i viaggi. Il suo più grande sogno è diventare scrittrice.

Il 29 ottobre del 2004 i paesi europei sottoscrivevano a Roma la Costituzione Europea. Si tratta di un documento fondamentale che, oltre a stabilire il funzionamento degli organismi europei, sanciva la carta dei diritti dei cittadini europei. La Costituzione è composta da 450 articoli suddivisi in quattro parti.

La cerimonia si svolse in eurovisione in diretta dalla Sala degli Orazi e Curiazi del Palazzo dei Conservatori. I capi di governo e i ministri degli esteri di venticinque paesi membri firmarono la Costituzione. Bulgaria, Turchia e Romania firmarono solo l’Atto Finale, mentre la Croazia partecipò semplicemente come osservatore.

Il fine del trattato costituzionale era proprio quello di modificare la struttura istituzionale comunitaria, per semplificare il processo decisionale e conferire alle istituzioni europee maggiori poteri. Le radici di questo trattato risalgono in realtà al 2001 con la Dichiarazione di Laeken. A giugno 2004 i paesi abbozzarono una versione provvisoria ovvero il “Trattato che adotta una Costituzione per l’Europa”.

Il Trattato venne prima firmato e ratificato da diciotto paesi (tra cui anche l’Italia) sul totale di ventisette Stati Membri. Successivamente si ebbero alcuni referendum come quello svoltisi in Francia il 29 maggio 2005 e nei Paesi Bassi il 1 giugno dello stesso anno. Il 6 giugno 2005 il Regno Unito decise di sospendere il processo di ratifica e altri paesi mostrarono l’esistenza di alcuni ostacoli per la sottoscrizione del trattato.

Gli Stati membri decisero allora di riunirsi in assemblea. Durante il Consiglio europeo del 21 giugno 2007 allora decisero di abbandonare il progetto di Trattato-Costituzione. Il Trattato avrebbe sostituito il Trattato di Maastricht e il Trattato sulla Comunità Europea. I Paesi membri allora si limitarono a revisionare questi ultimi. La questione si concluse solo il 13 dicembre 2007 con il Trattato di Lisbona, entrato in vigore nel 2009. Il Trattato di Lisbona infatti presenta i principi della Costituzione di Roma e si configurò come un’integrazione dei due precedenti trattati.

Nonostante questo, col nome di “Costituzione europea” intendiamo riferirci a tutto il processo che ha portato i Paesi membri dell’Unione Europea ad arrivare al Trattato di Lisbona.

 

 

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli