4shared
9.8 C
Napoli
giovedì, 27 Gennaio 2022

La Cenerentola degli anni ’50

Da non perdere

Emanuela Iovinehttps://www.21secolo.news
Ambiziosa, testarda e determinata. Napoletana ma residente a Gallarate. Ho conseguito la Laurea Magistrale in Filologia Moderna presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II", presentando una tesi dal titolo: "Tendenze Linguistiche del Giornalismo dalla carta al web". Iscritta dal Novembre 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti della Campania. Diplomata nel Giugno 2013 in danza classica e moderna e attualmente docente di lettere.

Presso il Gran Teatro Geox di Padova, sabato 31 gennaio 2015 alle ore 21:00 la Compagnia del Balletto di Milano porterà in scena: Cenerentola, balletto classico in due atti con coreografie di Giorgio Madia.

Cenerentola_balletto_21secolo_Emanuela_Iovine
Cenerentola

Il ballerino solista nonché docente all’Università Konservatorium di Vienna ha creato un’originale versione del balletto che è già stato premiato al Golden Mask Awards, prestigioso festival russo nel 2007 e poi altro riconoscimento l’ha ottenuto nel 2011 nel corso della cerimonia del Premio Anita Bucchi. La Cenerentola in questione è infatti ambientata negli anni Cinquanta con riferimenti precisi al periodo post-bellico e i danzatori coinvolti sono caratterizzati da una forte tecnica che gli permette di cimentarsi in esibizioni di danza classica ma anche contemporanea rendendo così lo spettacolo divertente oltre che coinvolgente.

Nei panni della protagonista sarà impegnata un’eccezionale Giulia Paris, facente parte del corpo di ballo del Balletto di Milano affiancata da Martin Zanotti nel ruolo del Principe. Insomma, si tratta di uno spettacolo esilarante e da non perdere, per trascorrere una piacevole serata a teatro in compagnia della famiglia perché si tratta di un evento adatto a tutte le età.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli