4shared
4.3 C
Napoli
martedì, 25 Gennaio 2022

La Cappella Sistina nel 1512 viene mostrata al pubblico

Il 1 Novembre di più di 500 anni fa, nella Cappella Sistina, viene mostrata al pubblico una delle più belle e famose opere di Michelangelo

Da non perdere

La Cappella Sistina , dedicata a Maria Assunta in Cielo, è uno dei più famosi tesori culturali e artistici della Città del Vaticano. Fu costruita tra il 1475 e il 1481 circa, all’epoca di papa Sisto IV della Rovere, da cui prese il nome.

È famosa in tutto il mondo perché ha luogo il conclave e altre cerimonie ufficiali del papa. La Cappella è decorata dai famosissimi affreschi che raffigurano al meglio le più importanti scene teologiche, tra cui il dipinto di Michelangelo il Giudizio UniversaleLe pareti sono dipinte dai più illustri artisti del Quattrocento: Sandro Botticelli, Pietro Perugino, Pinturicchio, Domenico Ghirlandaio, Luca Signorelli, Piero di Cosimo, Cosimo Rosselli.

La costruzione della Cappella Sistina inizia nel 1471 quando Francesco della Rovere viene eletto Papa con il nome di Sisto IV. Essendo un uomo di cultura, appassionato di libri e arte, durante il suo pontificato Roma diventa il polo d’attrazione dei più importanti intellettuali dell’epoca.

All’esterno, la Cappella Sistina ha un aspetto semplice e con nessun decoro, una fortezza che custodisce al suo interno decorazioni e preziose decorazioni.

Papa Sisto IV chiamò a sé i più grandi talenti del tempo, tutti alla corte di Lorenzo de’ Medici, e redisse personalmente un accurato programma iconografico.

Per il soffitto scelse un cielo stellato un po’ medievale, negli spazi tra le finestre i ritratti a figura intera dei papi che lo hanno preceduto, sulla parete d’altare l’Assunzione al cielo della Vergine Maria, sulle pareti lunghe e sul lato opposto all’altare scene della vita di Mosè e di Cristo.

Dopo aver eseguito il dipinto della Pietà, Michelangelo Buonarroti accettò nel 1508 l’incarico di eseguire sulla volta nove scene tratte dalla Genesi, insieme alle figure di profeti, sibille e antenati di Cristo. L’artista riuscì a concludere gli affreschi nel 1511 impiegando meno di quattro anni.

Michelangelo, ormai sessantunenne, accettò, su commissione del Papa Paolo III, il rinnovo completamente la parete d’altare raffigurando la scena del Giudizio Universale.

Il 1 Novembre del 1512, per la prima volta la Cappella Sistina viene aperta al pubblico, all’interno del quale si può ammirare i meravigliosi affreschi e l’opera di Michelangelo.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli