4shared
24.1 C
Napoli
giovedì, 23 Settembre 2021

La Campania, culla di studio, ricerca e terapia

Da non perdere

 

chirurgia_21secolo_alessandraromano

In questo momento di profonda crisi che mette a dura prova gli italiani per l’emergenza Covid19, in questo momento in cui molti italiani chiusi nelle loro case, per evitare la diffusione del virus, sono preda di numerose incertezze, domande e perplessità, sapere che ci sono medici d’onore che mettono in campo tutte le loro energie mentali e umane, per trovare delle soluzioni, ci solleva e fa sentire più ottimisti. Già le parole del Premier Conte fanno sentire, molti italiani al sicuro e in buone mani, vista la destrezza e rigidità con la quale sta affrontando l’emergenza in una Nazione già travagliata da numerosi problemi.

Il medico in questione, tra i tanti medici che meritano la standing ovation per  intelligenza e professionalità, si chiama Paolo Antonio Ascierto, nato a Solopaca, un bellissimo borgo della provincia di Benevento l’8 Novembre 1964. Laureatosi in medicina alla Federico II di Napoli, è anche un brillante ricercatore in ambito medico, studioso inoltre dei melanomi e dell’immunoterapia.

Ed è stato proprio l’intuito scientifico del Dott. Ascierto a mettere in piedi una soluzione alla pandemia da Covid 19: ha chiesto infatti di mettere in atto un protocollo nazionale, una terapia, per estendere l’impiego di tocilizumab, il farmaco adottato per una delle malattie autoimmuni più degenerative per l’uomo, ossia l’artrite reumatoide. Il farmaco in questione spiega il dott. Ascierto “Ha dimostrato di essere efficace contro la polmonite da Covid 19 a Napoli e in 24 ore su due pazienti ha evidenziato ottimi risultati. Uno dei due pazienti sarà estubato perchè le sue condizioni sono migliorate”.

Insomma ancora una volta il Sud, Napoli in questione, ma anche le sue province, come quella dalla quale proviene il dott. Ascierto, hanno dimostrato la loro grandezza in termini di ricerca e scienza, per una terapia importante. Un grande grazie al dott. Ascierto e  tutti i medici che ogni giorno lottano per la vita altrui.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli