domenica 23 Giugno, 2024
21.2 C
Napoli

Articoli Recenti

spot_img

James Harden: il Barba cambia destinazione

Quanto dichiarato dall’allenatore Stephen Silas è che James Harden si allenerà per cominciare la stagione in Texas, ma non è detto che la stessa sarà conclusa con i Rockets.

Si parla di un giocatore “considerato uno dei migliori cestisti in attività, e uno dei migliori realizzatori della storia grazie soprattutto al suo step back”. Inoltre il campione è stato il primo giocatore della NBA a fare una tripla doppia da 60 punti in una partita (wikipedia).

James Harden aveva fatto una richiesta alla dirigenza che non è cambiata, e dunque la sua volontà sarebbe quella di giocare “competendo per il titolo” ed è per questo che è pronto al cambiamento.

Tra le possibili destinazioni Brooklyn Nets che è stata indicata come quella in qualche modo preferita. Ma le vedute sono state allargate anche ai Philadelphia 76ers.

Dal momento in cui James Harden ha manifestato la sua richiesta la dirigenza ha individuato che tipo di scambio gli sarebbe convenuto. Ciò che chiederà sarà almeno un giovane su cui poter costruire la squadra e “una serie di scelte al primo giro del Draft”, o “giocatori di talento ancora con contratto da rookie”.

Ma lo scambio che riguarda The Beard (il Barba) – soprannome dato al giocatore per il modo in cui si presenta – non è esattamente ancora dietro le porte. Tra l’altro risulta essere anche una situazione particolarmente delicata in quanto le squadre con cui potrebbe iniziare un nuovo percorso il giocatore, potrebbero essere restie a fare accordi non avendo la certezza che Harden rimanga poi nella sua futura posizione oltre la stagione 2021-2022.

Ciò per non parlare del fatto che lo “spostamento” verso un’altra squadra coinvolga automaticamente almeno 33 milioni di contratti. Questo significa – come riportato anche da skysport – “la necessità per le squadre sopra il cap di aggregare più di un giocatore (oltre alle scelte) per ricevere il Barba”.

Gilda Caccavale
Gilda Caccavale
1996 - Laureata e specializzanda in scienze politiche. Da sempre appassionata di scrittura nella sua potenzialità di condividere e trasferire sottili intuizioni e prospettive, o irripetibili combinazioni dell'essere. Fermare la "visione" significa assistere l'evoluzione, e m'illumina d'immenso!