10.5 C
Napoli
lunedì, 30 Gennaio 2023

E’ questa l’Italia che vogliamo

Gli azzurri battono 0-2 il Belgio dopo una buonissima prestazione. Difesa di ferro e ripartenze fulminanti sulle fasce, queste le armi usate da Conte per battere gli avversari. Grandissima partita del trio difensivo, sugli scudi Giaccherini e Candreva

Da non perdere

Si era parlato di un’Italia con pochi valori che poteva solo sperare in un miracolo. Invece gli azzurri con grande orgoglio battono 0-2 il favorito Belgio con le reti una per tempo di Giaccherini e Pellè. Primo tempo praticamente perfetto, nella ripresa abbiamo sofferto l’assalto dei giallorossi che hanno sprecato una clamorosa chance per pareggiare con Lukaku. Siamo da soli in testa al girone, la strada verso al qualificazione è in discesa.

SCELTE DI FORMAZIONE – Wilmots opta per un atteggiamento più difensivo, è 4-2-3-1 con Fellaini in campo e Mertens in panchina. Gli elementi da temere di più sono Hazard e De Bruyne fortissimi quando puntano l’uomo in velocità. Nessuna sorpresa nell’Italia, Conte schiera il 3-5-2. Risolti gli ultimi dubbi con Eder e Darmian preferiti a Zaza ed El Shaaarawy.

PRIMO TEMPO – L’Italia ha un’ottima partenza, di personalità, tentando spesso di allargare il gioco sulle fasce per ripartire in velocità. Al 9′ ci prova Nainggolan con un tiro dal limite deviato in angolo da Buffon. La partita è equilibrata, entrambe le squadre tengono le difese molto alte con le linee molto strette. Il primo tiro in porta degli azzurri è di Pellè al 29′ con palla a lato, due minuti dopo gli azzurri passano in vantaggio grazie a Giaccherini. Il centrocampista del Bologna su lancio fantastico di Bonucci scatta sul filo del fuorigioco e batte Courtois in uscita, è 0-1. Gli uomini di Conte sono scatenati e vanno vicinissimi al raddoppio con Pellè che di testa da ottima posizione su assist aereo di Parolo mette a lato.

SECONDO TEMPO – L’inizio di ripresa è divertente, al 53′ grande chance per Lukaku che lanciato in campo aperto da Hazard sull’uscita di Buffon mette fuori, un minuto dopo miracolo di Courtois su un colpo di testa perfetto di Pellè. Con il passare dei minuti il Belgio schiaccia l’Italia nella propria area senza comunque creare situazioni di particolare pericolo, l’Italia subisce un calo fisico ma regge supportata da un atteggiamento difensivo ai limiti della perfezione. All’81’ ottima occasione per Origi che sottomisura, su cross di Hazard, di testa tira alto, due minuti dopo contropiede per gli azzurri con il portiere belga che è miracoloso su una conclusione perfetta di Immobile, subentrato ad Eder. Nel finale assalto dei giallorossi, gli uomini di Conte ripartono in contropiede e trovano il raddoppio al 91′ grazie ad un tiro al volo di potenza di Pellè su assist dell’ottimo Candreva.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli