4shared
24 C
Napoli
domenica, 25 Luglio 2021

Istruzione: il ministro Bianchi garantisce sicurezza

Il ministro dell'istruzione garantisce sicurezza per gli alunni e per il personale scolastico per il nuovo anno scolastico.

Da non perdere

Il ministro dell’istruzione Bianchi ha come obiettivo il ritorno degli studenti a scuola al 100%. Nel piano è previsto l’obbligo vaccini per il personale della scuola, garantendo la sicurezza per le persone e per i trasporti.

Il sottosegretario, Rossano Sasso, fa sapere che 3 insegnanti su 4 hanno ricevuto entrambe le dosi del vaccino e oltre l’84% ha comunque effettuato la prima dose.

Secondo Bianchi, la Dad ha evidenziato le carenza che gli studenti italiani hanno e dunque il ritorno a scuola dovrebbe rafforzare le conoscenze di base lavorando già dagli 0-6 anni, lavorando sulla scuola primaria.

Il piano è quello di vaccinare almeno il 50% dei ragazzi over 12 e assumere docenti e personale scolastico con la vaccinazione obbligatoria, ma il Governo non è ancora giunto ad una soluzione.

Scontro tra Enrico Letta, il quale vuole che il governo dia priorità assoluta ai vaccini, e Matteo Salvini per il quale va messa in sicurezza la popolazione dai 60 in su, dai 40 ai 59 deve esserci la scelta e per i giovani non serve.

Inoltre, secondo Matteo Salvini, non ha senso introdurre l’obbligo vaccinale visto che già il 90% del personale scolastico ha ricevuto due dosi. Di altro avviso è il segretario di Italia Viva, Matteo Renzi, il quale afferma che – “dire che non bisogna vaccinarsi sotto i 40 anni è una follia.”

Al di là del dibattito tra le forze politiche, il dato certo è che il Paese ha raggiunto un altro traguardo significativo, l’immunizzazione della metà dell’intera popolazione vaccinabile. Secondo il report del governo, i cittadini immunizzati sono pari al 50,57% della popolazione over 12.

Questi due anni sono stati anomali per i ragazzi e i bambini di tutto il mondo e, chi più chi meno, hanno sofferto la didattica a distanza.

– “Per fortuna che siamo nell’era digitale!” dicono. E’ proprio vero, altrimenti il futuro di questi bambini e di questi ragazzi non avrebbe avuto il giusto valore.

Il nostro ministro dell’istruzione, dunque, sta lavorando duramente per assicurare un ritorno a scuola nella totale sicurezza.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli