Isola d’Ischia: Il suggestivo Borgo di Sant’Alessandro Alla contrada di Sant’Alessandro, converge ogni anno, la celebre sfilata che il 26 agosto coinvolge circa quattrocento persone.

Isola d'Ischia: Il suggestivo Borgo di Sant'Alessandro
Isola d'Ischia: Il suggestivo Borgo di Sant'Alessandro

L’isola d’Ischia si contraddistingue per la vastità storica e culturale che la caratterizza. In ogni angolo, ogni strada, qualcosa parla del passato, raccontando ancora oggi, l’identità dell’isola verde.

Alture, colline, musei, spiagge, piazze, stradine, borghi, questo ed altro ancora, contribuisce a creare il profilo di un’isola da sempre amata. 

Borgo di Sant’Alessandro: storia e tradizione

Uno dei borghi più suggestivi dell’isola, è sicuramente quello di Sant’Alessandro, celebre sia per l’immensa bellezza, sia per caratteri di tipo storico.

Nel celebre ma incontaminato borgo, infatti, visse uno degli archeologi più importanti del Novecento, il Professor Giorgio Buchner. Una vera e propria icona per la scoperta storica dell’isola d’Ischia, il Professor Buchner è stato colui che ha rivoluzionato lo studio sulla Magna Grecia.


Chiesetta Sant'Alessandro
Ricordiamo che nel 1949 l’archeologo Buchner, che già conosceva bene l’isola, dove aveva alloggiato con i genitori, divenne funzionario per la Soprintendenza archeologica di Napoli. Da quel momento una serie di scoperte tra Cuma, Pozzuoli ed Ischia, tra le quali la celebre Coppa di Nestore, i reperti attualmente conservati nel Museo Archeologico di Villa Arbusto e il celebre borgo di Sant’Alessandro.

Il piccolo ed incontaminato borgo, si contraddistingue per la presenza di stradine strette e colorate, addobbate con fiori e piante posizionate agli angoli delle abitazione dalla gente del posto; pur trovandosi in posizione strategica, poco distante dal Porto di Ischia, il borgo è piuttosto tranquillo e gode di una ricca vegetazione che lo rende percorribile a piedi anche d’estate, riparandosi dal sole cocente.

Isola d’Ischia: cultura e bellezza

Al centro del borgo di Sant’Alessandro, una piccola chiesetta dedicata a Papa martire Alessandro, nata come cappella privata. Inoltre, proseguendo lungo la stradina che costella il luogo, si giunge alla suggestiva “Spiaggia degli inglesi”, un vero e proprio angolo di paradiso. Uno dei tanti che contribuiscono a creare ancor più bella l’isola d’Ischia.

Alla contrada di Sant’Alessandro, converge ogni anno, la celebre sfilata che il 26 agosto coinvolge circa quattrocento persone.

Da Ischia ponte, si raggiunge a piedi, Ischia Porto, sfilando in abiti d’epoca; ricordiamo che la sfilata non rappresenta semplicemente la rievocazione di un singolo avvenimento storico, ma la rappresentazione dell’intera storia dell’isola  d’Ischia ,dalla fondazione di Pitekoussai sul Monte Vico, ben otto secoli prima di Cristo, ai Borbone.

Dunque, storia, cultura e tradizione, questo ed altro ancora si concentra nel celebre Borgo di Sant’Alessandro, uno degli angoli incontaminati di Ischia. 

Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories