Ischia, vacanze a 200 euro: proteste dei cittadini

Un'agenzia umbra ha promosso un'offerta nell'isola campana a prezzi low-cost, un'offerta forse troppo low-cost

isola_Ischia_21secolo_Mario_Tramo
isola-Ischia

Considerata come una delle isole più belle del panorama campano anche l’isola di Ischia ha affrontato negli ultimi tempi i primi effetti della crisi. In passato molti turisti hanno considerato l’isola come una meta perfetta per le proprie esigenze, ma alcuni avvenimenti, non ultimo il terremoto che si è abbattuto sulla città sei mesi fa, hanno rallentato la crescita del turismo ed anzi hanno contribuito a questo calo vertiginoso.

La goccia che ha portato alle proteste da parte di Confindustria di Napoli arriva da un’agenzia turistica di Spoleto, che, ha realizzato, per quel che riguarda l’isola di Ischia, un’offerta forse troppo vantaggiosa. Dal 3 al 10 Giugno alcune persone del Lazio e dell’Umbria (stranamente solo venti) hanno aderito ad un’offerta che vede “All Inclusive” in hotel da tre e quattro stelle e che garantisce camera doppia e trattamento di pensione completa con bevande incluse, viaggio in autobus da Lazio e Umbria fino a Napoli, trasferimento a Ischia in nave e persino il trasferimento con vettore locale fino all’albergo di destinazione. Per completare tutto, per chi ha figli, il terzo e quarto letto sono assolutamente gratis. Un’offerta molto vantaggiosa a soli 200 euro! Diverse persone del posto sono rimaste incredule dinanzi a questa situazione e, quasi come un’offerta da televendita, una delle isole italiane più belle è stata svenduta ad un prezzo davvero “misero”.

A testimoniare la sorpresa ed il fastidio sono le parole del presidente della sezione napoletana di Confindustria Napoli Giancarlo Carriero, intervenuto così:

«Trovo assolutamente scorretta la proposta del tour operator, che con questa svendita sicuramente ci rimette, ma che evidentemente cerca di farsi pubblicità. A nostro discapito ovviamente, perchè si parla adesso di Ischia come di una isola dove l’idea stessa di vacanza viene completamente dismessa»

Non è il primo caso di offerte per avvantaggiare il turismo negli ultimi mesi, ma forse questa incredibile offerta è andata oltre e paradossalmente porta invece a screditare il valore di una delle isole turistiche più belle in Italia.

 

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO