4shared
24.1 C
Napoli
giovedì, 23 Settembre 2021

Ischia tra le mete più gettonate per Capodanno

Campania: Ischia tra le mete più gettonate per festeggiare il Capodanno. Va male il Cilento.

Da non perdere

Ischia si rivela tra le isole più richieste per trascorrere il capodanno; il cima alla classifica tra le località turistiche della Campania, tra le preferite dai turisti, la splendida isola d’Ischia, fa registrare il tutto esaurito. I dati sono forniti dall’osservatorio turistico Abbac, che ha condotto un’indagine e un monitoraggio mediante l’analisi dei dati dei principali portali internazionali di prenotazione, e intervistando un campione cospicuo di gestori di strutture ricettive. 

Tantissimi italiani e molti stranieri hanno scelto di trascorrere le ultime ore dell’anno e le prime del 2019 nella regione. Difficile trovare ancora in queste ore una camera libera a Napoli, Salerno, le isole di Ischia e Capri,  la Penisola Sorrentina e la Costiera Amalfitana. Nell’indagine condotta dall’osservatorio turistico Abbac, Ischia è seguita da Capri, ma anche Salerno e Napoli, anch’esse mete gettonate per trascorrere l’ultimo giorno dell’anno.

Un andamento turistico di certo non nuovo, che sottolinea l’importanza del last minute, come forma di prenotazione maggiormente scelta da chi si appresta a prenotare la propria vacanza, spesso associato ai cosiddetti voli low cost, che consentono di organizzare un viaggio senza spendere troppo. 

Nell’indagine condotta da Abbac, va male il Cilento, con prenotazioni esigue, e programmi-eventi praticamente inesistenti. Nel corso degli anni, i vari eventi organizzati in piazza, hanno sempre avuto, nelle diverse località campane, dei forti riscontri, e un altrettanto forte partecipazione. 

I numeri sempre crescenti in Campania, ricordano quanto sia importante programmare delle azioni che siano tenaci e durature nel tempo, ma soprattutto mirate alla creazione di un’offerta turistica che sia adatta ad ogni esigenza. È quanto sottolinea anche il presidente di Abbac, Agostino Ingenito, che afferma: “in riferimento ad un vero e proprio segmento di mercato, quale è il turismo, non è possibile improvvisare, ed è necessaria un’azione condivisa e coordinata tra Regione Campania e istituzioni, per un piano che sia integrativo e qualitativo al tempo stesso”.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli