4shared
15.2 C
Napoli
martedì, 18 Gennaio 2022

iOS8: persi in un bicchier d’acqua?

Da non perdere

Dopo aver lungamente riflettuto sui vantaggi di aggiornare il software di un cellulare che da già i suoi problemi, ci troviamo davanti ad un dilemma amletico: iOS8 si o iOS8 no? I pareri in rete sono discordanti. I puristi dell’Apple non hanno dubbi: l’aggiornamento va fatto per il nostro bene. Gli scettici paventano perdite di dati e foto. Fate prima il backup, per amor del cielo! Liberato il giusto spazio per avviare l’installazione, premiamo il tasto fatidico. Il processo è avviato, tornare indietro è da codardi. Questo telefono si autodistruggerà tra pochi secondi? Bhe, la domanda troverà una risposta, ma tra diverse ore. Si, perché forse complice la corsa globale all’installazione, i tempi sono quasi esasperanti. Passerà tutta la notte prima che possa godere dei frutti di questa scelta. Dopo una prima scorsa veloce però la scelta sembra essere quella giusta. Magari a breve la già vacillante batteria dell’iPhone (che ora può essere monitorata) spirerà del tutto, ma alcune delle novità sembrano proprio positive. Primo controllo al settore Messaggi: Basta un tap (un tocco di schermo Ndr) per aggiungere la propria voce alla conversazione, mandare un video di quel che vedete nell’attimo in cui lo vedete, o condividere la vostra posizione per far sapere dove siete senza doverlo spiegare. In iOS 8 esiste ora un modo nuovo e più comodo per rispondere alle notifiche, scorciatoie per telefonare o scrivere alle persone che senti più spesso, e nuove funzioni per risparmiare tempo quando leggete e scrivete email.

Ora scrivere diventa più facile: iOS 8 ci aiuta a completare la frase suggerendoci le parole più adatte al contesto. È in grado di capire a chi stai scrivendo e si accorge persino se siete in Mail o in Messaggi, perché sa che probabilmente userete uno stile diverso a seconda del caso. In iOS 8 i suggerimenti di scrittura sono ottimizzati per le lingue più diffuse nel mondo, perciò ti propongono le parole e le frasi giuste per la vostra area geografica. E man mano che la usate, la nuova tastiera impara il vostro stile e le vostre espressioni preferite, suggerendo la parola successiva più logica. Inquietante ma davvero cool. Le lingue supportate includono: italiano, francese, inglese (ottimizzato per Stati Uniti, Regno Unito, Canada e Australia), portoghese (ottimizzato per il Brasile), spagnolo, tedesco e thailandese. Inoltre, è sempre disponibile la scrittura predittiva per il cinese semplificato, il cinese tradizionale e il giapponese (kanji). Preferite sfiorare anziché fare tap? Siete affezionati al layout più classico? Con iOS 8 per la prima volta gli sviluppatori potranno creare tastiere personalizzate. E quando saranno disponibili potrete scegliere il layout o il metodo di input preferito e usarlo in ogni app. Inserita una funzione fondamentale al suo già avanzato pacchetto di accessibilità: con Ios 8, la nuova versione del sistema operativo per Iphone e Ipad, sarà disponibile la tastiera Braille in formato Perkins, la stessa delle vecchie Dattilo Braille. La tastiera sarà inserita tra quelle standard di Iphone. Una volta selezionata sarà quindi possibile utilizzarla in qualsiasi campo di testo.

Con l’opzione “In famiglia” fino a sei familiari possono condividere ciò che acquistano su iTunes, iBooks e App Store. Ed è anche più facile non perdere il filo di impegni, spostamenti, foto di famiglia e molto altro. E’ importante che però tutti i familiari siano sufficientemente tecnologici per non mandare in tilt gli altri con “che significa? E ora che faccio? che mi hai mandato? non si apre il file”. Diverse le novità anche nella sezione Foto. Con la nuova app, trovare (e ritrovare se li avete cestinati recentemente) i vostri scatti preferiti è facilissimo, grazie agli album smart che organizzano le immagini per te. Avete fatto una foto e c’è qualcosa che non vi convince? Potete migliorarla all’istante con i nuovi strumenti di ritocco, anche se non siete un esperto. Modificate la luce usando un unico controllo. Dietro le quinte, Foto regola esposizione, luminosità, contrasto e tanti altri dettagli: il risultato è sempre fantastico. Novità richiestissima è il timer per poter realizzare autoscatti e selfie altre la lunghezza del proprio braccio ma magari godendo anche del panorama e delle location in cui scattiamo le foto. Altra news è l’uso del Time-laps per realizzare filmati.

Una delle applicazioni chiave del nuovo sistema operativo è Health, che monitora la nostra salute in diretta raccogliendo dati fisici, battito cardiaco, respiro, qualità del sonno, alimentazione. Tutti dati sensibili (Apple ha messo dei paletti sulla privacy) che possono fornire un profilo sanitario di un utente ed essere di supporto in casi di emergenza. Per le case sempre più connesse Apple ha pensato al sistema Homekit, con cui identificare i sistemi domotici che dialogano con iOS, dagli interruttori alle prese smart fino ai sensori per le piante. Insomma, tutta la casa potrà essere controllata da iPhone e iPad. Importante anche la funzione Handoff che permette, ad esempio, di iniziare a lavorare su un iPad e continuare su un qualunque altro dispositivo sia iOS che Mac. Anche se non sembra e se non ci sono icone a dimostrarlo, le potenzialità del nostro iPhone sono notevolmente migliorate. Ognuna delle funzioni va studiata con attenzione, sia sul cellulare che sul Mac di casa con il quale l’apparecchio dialoga. Qui abbiamo solo voluto tentare di dar prova provata di questo nuovo passo. Una apposita sezione Suggerimenti vi aiuterà a capire come usare al meglio tutte queste novità che probabilmente finirò di scoprire quando sarà pronta l’installazione di iOS9. Alla fine comunque il bilancio della mia scelta è positivo. Il progresso avanza e non aspetta che noi riusciamo a capire come eliminare quel brufolo nell’ultimo selfie che ci siamo fatti. O no?

image_pdfimage_print

Ultimi articoli