24.3 C
Napoli
venerdì, 27 Maggio 2022

Instagram e il profilo che incita le bambine a fumare

Da non perdere

Antonio Luca Russohttps://www.21secolo.news
Studente di Giurisprudenza presso l’Università “Federico II” di Napoli, fin da piccolo appassionato di attualità, scienze, polita ed esteri. Tra un manuale di diritto e l’altro, adora espandere i propri orizzonti con viaggi e letture. Crede fermamente nei princìpi espressi nella nostra Costituzione e nel ruolo fondamentale della Giustizia nella nostra società.

Su Internet se ne vedono di cotte e di crude tutti i giorni, ma quello che vogliamo segnalare oggi ha dell’incedibile. Da alcuni giorni è nato un nuovo profilo su Instagram, il noto social network basato sulla condivisione di foto scattate prettamente tramite gli smartphone, che incita le bambine a fumare. L’account, battezzato VeryYoungSmokers (Fumatrici Giovanissime – NDR), al momento conta solo 65 followers, tutti minorenni o quasi, ma è in costante crescita.

File 03-07-15 15 48 43I contenuti – Ciò che si trova all’interno della pagina farebbe accapponare la pelle a qualsiasi adulto sano di mente e con un minimo di coscienza. La descrizione del profilo è tutto un programma: “Pagina che supporta ragazze del 2000/2001/2002/2003 che fumano o che vogliono iniziare…mandaci le tue foto o tagga la più giovane fumatrice che conosci!”. Per non parlare delle descrizioni a margine delle foto: “ La stupenda cucciola del 99 XXXXXXX ha iniziato a fumare a 13 anni… Seguite questa bellissima fumatrice <3” , oppure: “La stupenda cucciola fumatrice del 2001 XXXXXXX adora fumare ed ha iniziato ad 11 anni… Fantastica <3”. Uno stile narrativo atto senza dubbio ad attrarre nuove adepte per poterle così iniziare a questo stile di vita a dir poco malsano.

Realtà o finzione? – Non è facile dire al momento se si tratti di un profilo creato da qualcuno, maggiorenne o minorenne che sia, che realmente crede nello scopo dichiarato o se si tratti di uno scherzo di cattivo gusto. A prescindere da tutto ciò, tale di una comunità potrebbe, volente o nolente, facilmente indurre delle bambine ad assumere il vizio del fumo. In una società in cui molto si basa sull’apparenza e in un’età critica come quella a cavallo tra l’infanzia e l’adolescenza, il bisogno di attenzione e di popolarità ha conosciuto una forte impennata negli ultimi tempi, complice anche la smania di protagonismo e il bisogno di attenzioni foraggiato dai social network. Proprio per questo, riteniamo che Instagram debba prenda provvedimenti in merito, chiudendo per sempre questo account, perché il rischio di emulazione è reale e concreto.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli