sabato 13 Luglio, 2024
24.1 C
Napoli

Articoli Recenti

spot_img

Inno del Napoli: legame unico tra calcio e musica

In queste ultime settimane la città di Napoli è in gran festa, i tifosi non riescono a contenere la gioia che la squadra di calcio sta regalando ai suoi tifosi con la conquista dello scudetto. In questi anni sono susseguiti vari inni della squadra, ma la storia dell’inno del Napoli è unica e particolare rispetto a quella delle altre squadre di Serie A. La musica che risuona all’interno dello stadio partenopeo è parte integrante dell’identità azzurra, e si lega strettamente alla vita della città.

Sono tante le storie, gli aneddoti e le curiosità che ci sono dietro alla musica amata dai tifosi. Tutto consiste nella storia unica e particolare che lega il Napoli alla sua musica, un legame ha radici profonde nell’identità azzurra e nella capacità di diventare parte integrante della vita della città di Napoli.

Quindi, non esiste un inno ufficiale del Napoli, ma una serie di brani che si sono alternati nel corso degli anni. Uno dei brani più celebri è Napoli di Nino D’Angelo, che nel 1987 accompagnò il Napoli verso la conquista del suo primo Scudetto. Questo brano però, faceva parte della colonna sonora del film Quel ragazzo della Curva B. Il film raccontava le vicissitudini di un giovane tifoso che professava l’idea di un tifo “sano”, infatti il testo della canzone sottolinea l’importanza del tifo come momento di aggregazione per trovare sollievo e gioia nelle difficoltà del quotidiano.

Anche successivamente c’è stata difficoltà nel trovare un vero e proprio inno, ma la città ha saputo adottare e far propri un vasto repertorio musicale, come ad esempio ‘O surdato ‘nnammurato e Napule è, entrambi simboli del calcio napoletano.

  • ‘O surdato ‘nnammurato, scritta da Aniello Califano nel 1915, rappresenta un canto liberatorio, un segno di appartenenza e di emotività che si è legato in modo indissolubile alla storia del calcio partenopeo sin dalla stagione 1975/76, quando la squadra stava vivendo un grande inizio di stagione.
  • Napule è di Pino Daniele è un altro esempio di come la musica possa esprimere il sentimento di appartenenza a Napoli, perché racconta la città di Napoli mostrando le luci e le ombre, l’amore e l’amarezza, in modo sincero e spassionato.

Invece, negli ultimi anni, come inno del Napoli è stato adottato il coro dei tifosi azzurri “Sarò con te”. Ormai è un tormentone che risuona per le strade di Napoli. Lanciato dalla Curva B, questo coro è diventato il simbolo della corsa per il terzo scudetto, ma questo coro rappresenta il forte legame tra la città e la squadra. Questo coro intonato sulla musica dalla canzone di Noemi, “Vuoto a perdere”, ha conquistato i cuori dei napoletani e dei calciatori azzurri, che stanno dando il massimo per regalare il sogno ai propri tifosi.