16.7 C
Napoli
sabato, 3 Dicembre 2022

Indonesia, scoperta la più antica scena di caccia

Fino ad oggi, le pitture rupestri più antiche appartenevano all'Europa. LA nuova scoperta fatta in nelle grotte dell'Indonesia ha però una datazione anca più antica.

Da non perdere

Scoperta in una grotta indonesiana e pubblicata sulla rivista Nature dal gruppo di ricerca della Griffith University, Australia, coordinati dagli archeologi Maxime Aubert e Adam Brumm, la più antica rappresentazione di una scena di caccia che risalirebbero a 43.900 anni fa.

Più antichi di quelli finora rinvenuti in Europa, che secondo i dati risalirebbero tra 21.000 e 14.000 anni fa, queste rappresentazioni stilizzate e tutte dallo stesso pigmento rosso scuro, dell’isola di Sulawesi, dove si trova la grotta, rappresentano una scena di caccia con figure umane dalle teste di animali accanto a due maiali e quattro bufali nani appartenenti a specie che ancora oggi vivono nelle foreste dell’isola indonesiana.

Adhi Agus Oktaviana, tra gli autori della ricerca, osserva in merito alla rappresentazione: ” I cacciatori sono stati rappresentati con teste di uccelli, rettili e altre specie faunistiche di Sulawesi.

Questa scena, oltre a rappresentare la più antica scena di caccia, è anche la più antica scena in cui figure umane e animali interagiscono.

Secondo i dati rilevati dai ricercatori, il modo in cui i cacciatori sono stati rappresentati (Teriantropi), potrebbe rappresentare una delle più antiche prove della capacità dell’uomo di immaginare esseri soprannaturali.

Come osserva Brumm: “Queste immagini potrebbero essere la prima prova della nostra capacità di concepire cose che non esistono nel mondo naturale, un concetto che è alla base della religione moderna. I teriantropi sono presenti nel folklore o nella narrativa di quasi tutte le società moderne e sono percepiti come esseri ancestrali in molte religioni in tutto il mondo. Sulawesi ospita l’immagine più antica di questo tipo, precedente all’Uomo-leone di Hohlenstein Stadel, in Germania, una statuetta raffigurante un uomo dalla testa di leone realizzata 40.000 anni fa e considerata finora la più antica del genere.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli