25.7 C
Napoli
lunedì, 4 Luglio 2022

Incontro Governo – Regioni: i tagli restano

Da non perdere

Vincenza Papa
Collaboratore XXI Secolo.

Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, ha incontrato oggi i Presidenti delle Regioni nella salva verde di Palazzo Chigi. Il nodo centrale restano i tagli previsti alle Regioni nella nuova Legge di Stabilità. Al termine il Sottosegretario Delrio ed il Presidente della conferenza delle Regioni Sergio Chiamparino hanno tenuto una conferenza stampa.

Sottosegratario Delrio dichiara: “L’incontro è stato molto approfondito, il governo ha ribadito la piena disponibilità nel rispetto dei saldi previsti dalla finanziaria, a lavorare insieme alle regioni per le soluzioni che consentano di rafforzare il processo di riforma e di revisione dell’organizzazione delle province, delle regioni, dei comuni. Il Governo è disponibile ad accogliere anche le proposte che possono arrivare dalle Regioni. In ultimo,- sottolinea Delrio- siamo per  l’ascolto reciproco, non vogliamo tagliare i servizi, non vogliamo tagli né alla sanità né ai servizi sociali”.

Il Presidente delle Regioni Chiamparino ha confermato: “L’incontro è stato molto simpatico nei toni, non hanno intaccato il clima e il rispetto reciproco”. Inoltre è stato molto approfondito, e il punto di convergenza, per ora, è come ha affermato il Presidente del Consiglio il ‘Lodo Chiamparino’. Una proposta che punti in tempi rapidi e con un lavoro congiunto renda la manovra sostenibile per il Governo, per le regioni in termini di quantità e di qualità dei servizi erogati. La tassazione locale, le tariffe che riguardano la sanità”.

I temi affrontati: ”L’impegno comune, attraverso il metodo dei costi standard, a razionalizzare la spesa a tutti i livelli, anche nelle autorità decentrate dello Stato”. La Sanità, ricordando il patto della salute sottoscritto il 6 agosto. Il Governo è disponibile ad affrontare, anche mettendo in campo fondi non utilizzati, il tema della ripresa della politica di investimenti nell’edilizia sanitaria”. Infine un terzo tema, più tecnico, che riguarda l’ottimizzazione delle risorse finanziarie delle Regioni, appostate presso il ministero dell’Economia: “Sono risorse giacenti e vogliamo verificare”, ha concluso Chiamparino.

Dunque i tagli per le Regioni restano: Matteo Renzi ha ribadito che “i tagli restano quattro. Da qui due strade: o lo scontro, o  proposte alternative su cui si lavora in queste ore”. Rispetto  ai costi standard il Premier ha aggiunto: “Se voi ci siete, io ci sono. Per me la strada è la trasparenza totale di tutte le spese on-line, dal governo alle Regioni. Noi interveniamo solo ex post se le cose non vanno. Se avete una risposta seria, rigorosa, noi ci siamo”.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli