23.1 C
Napoli
sabato, 24 Settembre 2022

Incidente stradale dopo il lavoro: Greta Curti muore a 21 anni

Da non perdere

Anna Borriello
Scrivo per confrontarmi col mondo senza ipocrisie e per riflettere sul rapporto irriducibile che ci lega ad esso.

Greta Curti, 21 anni, ha avuto un incidente sulla strada di ritorno da lavoro che le è stato fatale. La giovane, che stava lavorando come cameriera in un bar, è morta a 21 anni. Nella notte tra il 23 e il 24 luglio ha accettato un passaggio da un collega per il ritorno a casa. Il ragazzo ha perso il controllo del furgone e i due sono finiti contro un muro. Greta ha lottato tra la vita e la morte per un giorno. Poi, però, il suo cuore ha smesso di battere.

Il violento impatto è avvenuto in provincia di Como, ad Appiano Gentile. Greta Curti, a bordo di un furgone appartenente alla ditta di ristorazione con il suo collega 38enne, stava percorrendo via Pedrosi. L’incidente è avvenuto alle quattro del mattino, dopo il lavoro. Il 38enne, forse per via della stanchezza accumulata, si è schiantato contro un muro delle stradine del centro del paese.

All’arrivo dei soccorsi, le condizioni di Greta Curti sono apparsa subito gravi. È stata trasportata in Pronto Soccorso in codice giallo. La ragazza è stata trasportata all’ospedale Sant’Anna: le sue condizioni, nel giro di un giorno, hanno subito un rapido peggioramento fino al decesso. Il collega è stato, invece, dimesso poco tempo dopo.

Greta Curti, morta in un incidente dopo il lavoro a 21 anni: aperta un’indagine

La procura ha avviato un’indagine per chiarire le circostanze della morte di Greta: intenzione principale è quella di chiarire la dinamica dell’impatto. Le forze dell’ordine e il sostituto procuratore Mariano Fadda non riescono a capire come un incidente in una strada stretta, in cui le auto procedono a velocità limitata, possano aver avuto così gravi conseguenze.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli