In merito alla situazione COVID-19 De Luca è categorico

In merito alla situazione COVID-19 De Luca è categorico

In merito alla situazione COVID-19 in Campania, i dati sono abbastanza tranquillizzanti ma per quanto riguarda l’andamento vaccinale, ancora non va bene.

Campania: situazione  Covid-19 “tranquillizzante” 

A sottolinearlo, oggi pomeriggio, il Governatore Vincenzo De Luca, nella consueta diretta Facebook del venerdì.

Per quanto concerne la situazione vaccini, i quali ricordiamo non sono obbligatori, ancora tante persone non hanno ricevuto neppure la prima dose, mentre già si pensa alla terza somministrazione; anche in Campania.
A tal proposito, il Governatore De Luca ha dichiarato: “Faremo contemporaneamente la terza dose alle persone fragili e al personale sanitario tutto. Non seguiremo una scala temporale, si farà contemporaneamente tutto. La capacità di vaccinazione della macchina sanitaria regionale è ormai collaudata”.

“In merito ai vaccini non mi piacciono i dati sulle seconde dosi, sono solo 3 milioni e 600 mila i cittadini che hanno ricevuto la seconda dose e non va bene. Ribadisco il mio appello, vaccinatevi”.

Categorico come sempre il Presidente  campano Vincenzo De Luca, su una situazione che non può essere sottovalutata.

In Campania, non si registrano più picchi di contagio, anche se il livello di mortalità purtroppo continua ad essere elevato.

Nuovo intervento del Presidente De Luca in merito alla situazione pandemica

“Ad oggi sono 17mila vaccinazioni al giorno, eravamo arrivati a70mila e non è stato raggiunto l’obiettivo dell’immunità di gregge entro ottobre”. Ha dichiarato De Luca; inoltre, in merito al blocco della vaccinazione, secondo il Presidente campano, potrebbe essere determinato da una situazione attuale tranquilla; i cittadini non vedono immagini drammatiche e anche per “opportunismo”.

Proprio questa situazione tendenzialmente “rassicurante”, probabilmente spinge le persone a non rispettare (in parte o del tutto) i parametri e le regole in vigore.
Sono tanti a non indossare più l mascherina, distanziamento quasi nullo in alcune zone campane.

Ricordiamo che in Campania, proprio ieri Vincenzo De Luca ha firmato l’ordinanza numero 25 che proroga per altre due settimane l’uso della mascherina all’aperto, qualora non si riuscissero a  rispettare i parametri di distanziamento.

Tale decisione si ricollega, secondo quanto ha dichiarato Vincenzo De Luca, alla campagna di immunizzazione che non procede come dovrebbe e a quella sorta di “lascia passare” di cui sopra.
Solo 3,6 milioni di cittadini sono immunizzati con due dosi. Io invito nuovamente i cittadini a fare uno sforzo in più. In Campania faremo la terza dose anche a tutto il personale sanitario contemporaneamente ai pazienti fragili e agli anziani”.

Ovviamente sono diversi i temi trattati durante la diretta Facebook del venerdì, tra i quali anche gli aspetti economici e sociali, propri della regione Campania e l’andamento scolastico in merito al ritorno in classe.

La situazione in Italia non sembra piacere al governatore campano, che ha fatto riferimento, nel corso della diretta Facebook, a diverse questioni anche di natura giuridica, verificatesi nelle ultime settimane nel nostro Paese.
Entrare nel merito di tali accadimenti è compito della magistratura, come ha affermato il Governatore De Luca, ma è chiaro come determinati andamenti influiscano sulla società, a discapito di altre problematiche e/o settori.

Si spera, come ha auspicato Vincenzo De Luca, che nei prossimi mesi si possa parlare anche di altro, non solo di COVID-19, nell’ottica di una situazione che possa migliorare ulteriormente.

Sono numerose le questioni da risolvere, di varia natura, economica, occupazionale, sociale, sulle quali mettere l’accento e alle quali dedicare spazio.