4shared
24.1 C
Napoli
giovedì, 23 Settembre 2021

Implacabile Higuain: Napoli terzo

Da non perdere

Umberto Tessierhttps://www.21secolo.news
Direttore Responsabile XXI Secolo. Giornalista pubblicista, ama il calcio in tutte le sue sfumature e sogna di diventare una grande firma nel mondo del giornalismo. Appassionato di cinema e teatro, la sua missione è quella di fornire ai lettori articoli ricchi di qualità e obiettività. "Il compito di un dottore è guarire i pazienti, il compito di un cantante è cantare. L'unico dovere di un giornalista è scrivere quello che vede".

Al Franchi il Napoli cerca di dare continuità al suo ottimo momento, la Fiorentina balbetta in campionato e sa che una vittoria potrebbe rappresentare una svolta importante. Benitez rinuncia a Gargano e inserisce Jorginho che  agisce a centrocampo insieme a David Lopez. Nella Fiorentina, Pizarro è in panchina insieme a Mario Gomez. Iniziano bene gli azzurri che appaiono subito più pimpanti, Callejon a destra e Insigne a sinistra ripartono continuamente, mettendo in difficoltà Alonso e Tomovic. Nel giro di una decina di minuti, è un vero e proprio assedio, al 6′ Higuain manca la porta di pochi centimetri. Dalla distanza, invece, Insigne sfiora la traversa al 17′. Al 21′ cala il gelo, Lorenzo Insigne resta a terra dopo uno stacco per recuperare un pallone su Ilicic. Per l’attaccante si parla di una distorsione  al ginocchio destro con interessamento dei legamenti, un responso durissimo. Il primo tempo si chiude con un’azione personale di Higuain che, dopo aver superato in slalom tre  tre avversari, calcia a lato sull’uscita di Neto. Fine primo tempo e Napoli padrone del campo.

Il secondo tempo si apre con due prodezze degli estremi difensori. La prima, la compie Rafael su Cuadrado al 14′, la seconda, Neto su Hamsik che si era involato da solo nell’area viola. Al 18′ Tomovic sbaglia l’intervento sul cross di Maggio e favorisce la girata del Pipita Higuain che sigla la sua quarta rete consecutiva. La Fiorentina prova il tutto per tutto, ma sfiora solo il pari con una traversa di Gomez al 35′, mentre  Koulibaly, al 47′, su tiro di Pasqual, salva sulla linea. Finisce il match, vittoria meritata per gli uomini di Benitez che hanno ritrovato definitivamente la strada giusta e possono disputare un campionato ad alto livello. Aspettando la sfida della Roma stasera, pensare al secondo posto non è utopia, anzi.  La Fiorentina deve ritrovare al più presto le reti di Gomez, la qualità non manca, ma il talentuoso e acerbo Babacar non può supportare da solo tutto il peso offensivo della squadra.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli