12.8 C
Napoli
domenica, 4 Dicembre 2022

Ilaria Cucchi incontra il ministro della Difesa

Ilaria Cucchi fa sapere che lei e l’avvocato di famiglia Fabio Anselmi, che sarà anche lui presente, sono lieti di recarsi a questo incontro e che ascolteranno con molta attenzione ciò che avrà da dire sia il ministro della Difesa che il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri.

Da non perdere

Ilaria Cucchi, sorella di Stefano Cucchi, incontrerà Elisabetta Trenta, ministro della Difesa e Giovanni Nitri, Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri.

Il ministro della Difesa in primis ha voluto questo incontro, il quale avrà luogo in sede al ministero, come dichiarato dalla Difesa.

Infatti Elisabetta Trenta, nei giorni scorsi attraverso un post sulla sua pagina ufficiale del social network Facebook aveva dichiarato che quanto accaduto a Stefano Cucchi era inaccettabile.

Inoltre il ministro della Difesa, in tale post aveva garantito che i colpevoli avrebbero pagato.

Per quanto concerne tale incontro, Ilaria Cucchi fa sapere che lei e l’avvocato di famiglia Fabio Anselmi, che sarà anche lui presente, sono lieti di recarsi a questo incontro e che ascolteranno con molta attenzione ciò che avrà da dire sia il ministro della Difesa che il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri.

Ieri, domenica 14 ottobre 2018, Ilaria Cucchi è stata intervistata nel programma televisivo “Domenica in” condotto da Mara Venier.

La Cucchi in questa intervista ha specificato nuovamente che lei e la sua famiglia non hanno mai attaccato l’Arma dei Carabinieri come intera istituzione, ma sono stati accusati solamente singoli membri, colpevoli di ciò che è accaduto a Stefano Cucchi.

Nel corso di tale intervista, la nota conduttrice ha chiesto a Ilaria Cucchi se e quando ha intenzione di incontrare Matteo Salvini, ministro dell’interno.

Su tale incontro la Cucchi non si è espressa, ed ha dichiarato che alla luce delle ultime novità relative al caso di suo fratello, dovute alla confessione del carabiniere Francesco Tedesco, si aspetta delle scuse da tanti membri dello Stato e non.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli