4shared
7.7 C
Napoli
mercoledì, 19 Gennaio 2022

Il ritrovamento del Titanic, 75 anni dopo il naufragio

Riemerge dalle acque dell’oceano atlantico il relitto del transatlantico naufragato nel lontano 1912: è il Titanic

Da non perdere

Il Titanic viene riportato alla luce: era il 1 settembre del 1985, quel giorno riemerse dagli abissi dell’oceano Atlantico il relitto del transatlantico più famoso della storia.

Il Titanic era un transatlantico britannico progettato per offrire un servizio settimanale di linea con l’America e per garantire il monopolio delle rotte oceaniche alla White Star Line, famosa compagnia navale britannica.


Il Titanic era chiamato…la nave dei sogni..e lo era, lo era davvero!

Il Titanic era la nave più lussuosa del mondo, era stata costruita seguendo uno stile molto simile a quello degli hotel di alta classe dell’epoca. 

Il progetto ambizioso messo in cantiere da William Pirrie, presidente della Harland and Wolff; dall’architetto navale Thomas Andrews, e da Alexander Carlisle, vide la luce il 31 Marzo 1912, in quel viaggio inaugurale che sarebbe stato anche l’ultimo che avrebbe fatto.

Il naufragio più famoso della storia

Vari furono gli avvertimenti inviati alla RMS Titanic giorni prima della collisone con l’iceberg, ma nessuno venne preso seriamente in considerazione dal capitano Edward John Smith.

Alle 23:40 , nella botta tra il 14 e il 15 aprile, il marinaio britannico Fleet suono per tre volte la campana e comunicò un tremendo messaggio : “Iceberg right ahead!” (Iceberg proprio davanti!). 

“…si sentì come uno scoppio di arma da fuoco e l’acqua cominciò a scorrere intorno, ci gorgogliò tra le gambe e noi ci precipitammo con un balzo nel compartimento successivo chiudendoci alle spalle la porta stagna. Non pensai, e nessuno lo pensò in quel momento, che il “Titanic” sarebbe potuto affondare” ( testimonianza di un superstite) .

Morirono 1500 passeggeri. Dopo il tremendo episodio vennero aperte due inchieste:giunsero alle conclusioni che la mancanza di preparativi per le emergenze aveva fatto sì che l’equipaggio del Titanic fosse colto totalmente alla sprovvista.

Le raccomandazioni ricavate dalle due inchieste portarono a molti cambiamenti delle leggi sulla sicurezza navale, che tutt’oggi sono in atto. 

Il relitto 

Il relitto del Titanic verrà riportato alla luce 75 anni dopo, grazie ad una spedizione del ricercatore Robert Ballard.

Lui e il suo team calcolarono la posizione del naufragio grazie ad alcuni rilievi effettuati in  alcune spedizioni, con un sommergibile chiamato Argo: dopo una settimana comparve sui loro monitor l’immagine di una caldaia che sembrava essere proprio del tipo installato sul transatlantico, e il giorno seguente individuarono la sezione di prua della nave.

Il relitto potè confermare o smentire le varie testimonianze di quella notte. Furono recuperati circa 5000 manufatti, una parte dei quali vennero portati in Francia, dove un’associazione di artigiani li restaurò pazientemente.
Oggi molti di questi manufatti sono parte di esposizioni itineranti, organizzate dalla RMS Titanic Inc. in musei in tutto il mondo.

Ad oggi giungono notizie negative per il relitto più famoso della storia navale: Il Titanic sta Scomparendo!
È l’annuncio fatto proprio durante questo 2021: l’allarme è stato lanciato dal gruppo di ricercatori sottomarini OceanGate, secondo i quali il relitto del Titanic “si sta rapidamente deteriorando”.

Pur di conservare la memoria di questo disastro dell’uomo, è stato deciso che d’ora in poi si monitoreranno nei prossimi anni tutti i cambiamenti in atto: si tornerà perciò a 3.800 metri per scattare foto e documentare tramite filmati.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli