Il punto sulla 24′ giornata di Serie A La Juve vince e la Lazio si aggiudica lo scontro diretto con l'Inter. Bene Atalanta, Napoli, Parma e Fiorentina

In attesa del posticipo di questa sera tra Milan e Torino che chiuderà il 24′ turno di Serie A, il weekend calcistico ha regalato emozioni.

La Juventus supera agevolmente il Brescia per 2 reti a 0. Alla mezz’ora l’espulsione di Ayè ha messo in discesa la partita per i torinesi, che hanno colpito con Dybala e Cuadrado.

La Lazio vince lo scontro diretto con l’Inter 2-1 e s’impone al secondo posto, a -1 dai bianconeri. Secondo tempo di grande carattere per la squadra di Inzaghi, che ribalta il punteggio dopo esser andata in svantaggio. I capitolini si candidano sempre più allo scudetto in questa magnifica corsa a 3.

L’Inter, dopo un buon primo tempo, nella ripresa si è un po’ spenta, concedendo campo agli avversari. Ingenui il portiere e la difesa nel metterci del loro nelle 2 reti targate Immobile e Milinkovic Savic.

Bella vittoria dell’Atalanta nello scontro diretto per la Champions contro la Roma. I giallorossi la sbloccano con Dzeko, ma nel secondo tempo i bergamaschi prendono in mano la situazione e la vincono 2-1, grazie alle reti di Palomino e un chirurgico destro a giro di Pasalic. I nerazzurri consolidano il quarto posto, mentre la Roma incamera la terza sconfitta consecutiva.

Più viva che mai la lotta per il sesto posto, in 3 punti ci sono 6 squadre. Bene Napoli e Parma che vincono rispettivamente sui difficili campi di Cagliari e Sassuolo. Stupenda la rete di Mertens che consente ai campani di raccogliere 3 punti importantissimi.

Il Verona a Udine non và oltre lo 0-0. Cade invece il Bologna in casa contro il Genoa 0-3. I rossoblù intravedono la luce, ma restano al terzultimo posto, a -1 dai cugini.

A proposito di Sampdoria, la squadra di Ranieri perde rovinosamente per 1-5 contro la Fiorentina. Grandi prestazioni di Vlahovic e Chiesa, con quest’ultimo che sta ritornando sui suoi standard.

In chiave salvezza il Lecce batte 2-1 la Spal. I ferraresi, insieme al Brescia, cominciano a staccarsi dal treno salvezza. Mancano 14 partite alla fine, la Serie A è ancora lunga, ma è chiaro che le possibilità di errore diminuiscono giornata dopo giornata.

Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories