3.9 C
Napoli
lunedì, 6 Febbraio 2023

Il polpo è intelligente… quasi come gli umani

Le ricerche scientifiche hanno evidenziato quanto il polpo sia evoluto dal punto di vista intellettivo, soprattutto rispetto ad altre specie.

Da non perdere

Il polpo è un animale molto intelligente, quasi più dell’uomo.

Si tratta di un mollusco invertebrato dotato di una intelligenza nettamente superiore rispetto a quella di altri animali.

Particolarmente utilizzato in cucina, i polpi sono delle specie antiche e sinuose.

Le ricerche scientifiche sono concordi nell’affermare che, esattamente come gli esseri umani e altri vertebrati, questi animali sono in grado di provare dolore, sono coscienti di sé e del mondo circostante. In altre parole, sono esseri senzienti.

I polpi in particolare, dal punto di vista evolutivo, rappresentano un caso unico: possiedono sia un grande cervello centrale, sia un sistema nervoso periferico, che è in grado di agire in maniera indipendente.

Gli scienziati e gli animalisti sono affascinati dalle capacità intellettive dei polpi, che sembrerebbe non appartenere a nessuna specie di invertebrati. Una vera e propria novità, che ha sorpreso tutti.

Come gli esseri umani, hanno un sistema nervoso centralizzato, ma nel loro caso non esiste una distinzione netta tra cervello e corpo. 

In particolar modo sono state analizzate le caratteristiche del sistema nervoso dei polpi, distribuito in tutto il corpo, mentre la maggior parte dei neuroni si concentrano nei tentacoli. Proprio tali neuroni sono in grado di compiere delle attività specifiche ed indipendenti, tra le quali l’auto-generazione; nello specifico, è stato scoperto che se un polpo decide di perdere di propria volontà un tentacolo, per sfuggire ad un predatore, può farlo senza difficoltà.

Ricordiamo che i polpi posseggono mezzo miliardo di neuroni, più o meno come un cane (un essere umano ne ha cento miliardi). 

Altra caratteristica di fondamentale importanza che avvicina i polpi agli umani, è la stupefacente capacità di mimetizzarsi. La loro pelle può cambiare colore fino a 177 volte e, a differenza di altre creature marine, assume il colore oggetti precisi e non dell’ambiente circostante.

Ricordiamo che i polpi hanno un corpo molle, senza ossa e dunque senza forma fissa. Anche quelli grossi riescono a passare da una fessura larga due centimetri e mezzo.

Secondo gli scienziati, i cefalopodi sono diventati flessibili, in fase evolutiva per riuscire a sopravvivere e sviluppando di conseguenza una forte intelligenza.

Quanto siano elaborate le loro capacità è ancora oggetto di discussione tra gli scienziati: si tratta di specie difficili da analizzare.

L’intelligenza che li caratterizza è al tempo stesso simile e totalmente diversa a quella degli umani.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli