4shared
9.3 C
Napoli
lunedì, 29 Novembre 2021

Il più antico dipinto di tutto il mondo

Sull'isola Indonesiana il più antico dipinto.

Da non perdere

Le scoperte archeologiche non smettono mai di sorprenderci.
Il più antico dipinto di tutto il mondo è stato ritrovato in una grotta sull’isola Indonesiana di Sulawesi.

Il dipinto ritrovato raffigura un cinghiale, animale tipico dell’Indonesia. La creazione artistica è risalente a ben 45.000 anni fa. Insomma, tanti sono i grandi misteri della nostra evoluzione.

Nella grotta calcarea di “Leang Tedongnge“, un luogo isolato sconosciuto addirittura dalla stessa popolazione locale, pochi anni fa è stato riscoperto il più antico dipinto al mondo accompagnato da tantissimi altri dipinti di circa 32.000 anni fa. L’equipe di archeologi era guidata dal professore Adam Brumm.

La scoperta è stata pubblicata sulla rivista “Science Advantes”.
Per accertare l’età gli archeologi hanno utilizzato la tecnica dell’uranio. Grazie a questo metodo gli archeologi hanno potuto scoprire che le rocce risalivano a ben 45.000 anni e che l’arte rupestre fosse addirittura molto più antica.

Insomma una vera e propria scoperta sorprendente che lascia senza parole anche gli stessi archeologi. 

Il cinghiale rappresentato aveva una lunghezza superiore ad un metro ed è dipinto con un pigmento color ocra rossastro. L’animale, simbolo dell’Isola Sulawesi, era molto apprezzato da cacciatori e raccoglitori della zona.

La presenza di figure “soprannaturali” osserva Adam Brumm, l’archeologo che ha guidato la ricerca :” Queste immagini potrebbero essere la prima prova della nostra capacità di concepire cose che non esistono nel mondo naturale, un concetto che è alla base della religione moderna”.

Il concetto di immaginario è proprio come lo intendiamo oggi. Quindi inteso come l’affermazione del filoso Jean-Jacques Wunenburger: “l’immaginario come l’insieme delle rappresentazioni  mentali o concrete a base visiva o a base linguistica”. 
Rappresentazioni che sono tipiche delle capacità umane.

L’immaginario inteso quindi come una modalità attraverso la quale si instaurano relazioni tra persone e il cosmo. 

Questa scoperta è una candidata delle “Cinque scoperte archeologiche” in lizza per “l’International Archeological Discovery Award” 2021.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli