16.7 C
Napoli
sabato, 3 Dicembre 2022

Il Papa incontra gli scout: “Fate ponti, non muri”

Da non perdere

Raffaele Romano
Collaboratore XXI Secolo. Iscritto alla facoltà di Scienze Politiche e aspirante giornalista pubblicista. Motivato da un forte interesse riguardante il mondo delle "news" in ogni tipo di settore e campo. Fin dall'adolescenza, molto attratto dal giornalismo e dall'idea di ricoprire in futuro, ruoli più affini a tale sogno.

Questa mattina circa centomila scout provenienti da ogni parte dell’Italia  hanno partecipato all’udienza di Papa Francesco a Piazza San Pietro. In tantissimi hanno riempito la piazza fin dalla notte scorsa per essere pronti all’incontro di questa mattina con Papa Bergoglio, che ha percorso in mattinata un giro in papamobile tra Piazza San Pietro e via della Conciliazione tra gli scout presenti.

I primi gruppi dell’Agesci (l’associazione che raduna i gruppi di tutta Italia) sono arrivati a Piazza San Pietro verso le due e con balli, selfie, preghiere e cori hanno atteso Papa Francesco che è arrivato in piazza verso le ore 11 di questa mattina. In questo bellissimo incontro il Papa ha voluto lanciare diversi annunci importanti a tutto il mondo: “Per favore, voi fate  ponti in questa società dove spesso c’è l’abitudine di creare muri. Puntiamo soprattutto sul dialogo. Associazioni come le vostre sono una ricchezza per la Chiesa. Sono molte felice di vedere in mezzo a voi tantissime donne, la Chiesa è donna. La Chiesa inoltre, deve essere semplice, pura e pronta a curare ogni ferita”.

Il Papa inoltre ha ha dichiarato che la Chiesa cristiana cattolica e quella ortodossa devono valutare di festeggiare la Pasqua nello stesso modo e soprattutto nello stesso giorno. Infatti tra le due chiese c’è differenza: quest’anno per esempio la Pasqua cattolica si è festeggiata il 5 aprile, quella ortodossa il 17 aprile. La prossima volta in cui la Pasqua sarà festeggiata nello stesso giorno invece avverrà il prossimo 16 aprile 2017.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli