4shared
20.2 C
Napoli
sabato, 8 Maggio 2021

“Il 2021 è il nostro anno”: in vista una reunion degli Oasis?

Da non perdere

Anna Borriello
Mi sono laureata in filosofia e sto per terminare il percorso magistrale inoltre studio musica da molti anni. Scrivo per confrontarmi col mondo senza ipocrisie e per riflettere sul rapporto irriducibile che ci lega ad esso.

La storia dei fratelli Gallagher è lunga e travagliata. Fatto sta che, al di là dei tentativi di riappacificazione, i due fondatori degli Oasis, Liam e Noel Gallagher, proprio non riescono ad andare d’accordo. Dallo scioglimento della band leggendaria nel 2009, la relazione dei due non è più stata la stessa. Eppure, Liam Gallagher, per il 2021, annuncia una reunion degli Oasis. 

Circolano molte leggende sul conflittuale rapporto dei fratelli Gallagher, che avrebbero deciso di sciogliere la band a causa di un aspro litigio. Tutto ciò, secondo il racconto di Noel, sarebbe avvenuto nel corso del penultimo concerto degli Oasis, a Parigi, il 28 agosto 2009. Da allora i due musicisti hanno preso strade separate perseguendo carriere da solisti, tra finte riappacificazioni e frecciatine online.

In realtà, si può dire che il litigio del 2009 sia la goccia che ha fatto traboccare il vaso tra i due. Già dal 1994, nella band, si respirava un’aria difficile. Liam, proprio quell’anno, abbandonò gli Oasis per la prima volta, perché Noel, durante un concerto, sbagliò per ripicca il testo di “Live Forever“, una delle canzoni più iconiche degli anni ’90. 

Di aneddoti simili a questo si è ormai perso il conto.

Ebbene, il 31 dicembre, Liam ha taggato il fratello Noel su Twitter, lasciandogli un messaggio di auguri per il 2021: “Felice anno nuovo, Noel, ti voglio bene. È passato molto tempo ma il 2021 è il nostro anno, lo sai“.  Il messaggio è piuttosto stringato e scritto con abbreviazioni e slang.

Già lo scorso febbraio, Liam aveva dichiarato ad NME, settimanale musicale britannico, che un reunion degli Oasis si farà, con parole non troppo lusinghiere per il fratello: “Credetemi, succederà molto presto perché Noel è avido e ama i soldi e sa che deve avvenire a breve o mai più“.

Nel 2019 anche i Foo Fighters, nel corso di una esibizione, si sono detti a favore di una riappacificazione fra i due. Addirittura la rock band propose una petizione per il ritorno degli Oasis. Ciò fu ispirato dall’ammirazione per la band del batterista Taylor Hawkings che incollò una foto dei fratelli Gallagher sulla sua grancassa. Al tempo, affermò: “Uno di questi giorni riavremo gli Oasis“. Noel non prese bene questa presa di posizione, rilasciando dichiarazioni dure rivolte ai Foo Fighters.

Da Noel, però, nessun rametto d’ulivo finora. Anzi, il fratello, per il 2021 prosegue dritto per la sua strada lanciando un nuovo singolo da solista, “We’re Gonna Get There In The End“.

 

 

 

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli