Iginio Massari: il più grande pasticciere al mondo

Iginio Massari è un pasticciere bresciano di immensa esperienza ed è stato ieri premiato in occasione dell'evento internazionale di pasticceria "World Pastry Stars".

Iginio Massari, celebre pasticciere italiano, è nato a Brescia il 29 Agosto del 1942. La sua passione per la cucina in generale, e la “nobile arte” della pasticceria in particolare, nasce in tenera età quando comincia a prendere confidenza con i fornelli, assistito dalla nonna materna.

Massari si avvicina al mondo dei dolci poco meno che maggiorenne. Incentivato dalla madre cuoca e dal padre direttore di una mensa, Iginio Massari compie il primo grande passo di una carriera folgorante.

Raggiunta la maggiore età, infatti, decide di partire per cercare fortuna nel cantone franco-svizzero, nella piccola cittadina di Budrye. Qui ha il piacere (e la fortuna) di fare la conoscenza di Claude Gerber, suo mentore e più tardi amico di una vita.

Conclusa la formazione estera, Massari torna in Italia dove si dedicherà esclusivamente alla pasticceria e darà sfogo alla sua creatività, quest’ultima rinforzata a seguito della costrizione per mesi a letto come conseguenza di un grave incidente stradale che avrebbe potuto valorizzarlo.

Si fa conoscere immediatamente anche in Patria grazie ad uno dei suoi cavalli di battaglia, il Paris-Brest, dolce da forno con mascarpone e nocciole, figlio della sua esperienza con Gerber.

Oltre all’infinitesimale quantitativo di riconoscimenti ottenuti in 40 anni di carriera, a Massari va dato merito indiscusso per aver tra l’altro fondato nella sua Brescia nel 1993, l’Accademia dei Maestri Pasticceri Italiani (AMPI) la quale continua ad essere gestita da Iginio ed è da considerarsi una vera e propria fucina di talenti.

L’inizio degli anni Duemila corrisponde con la consacrazione del Maestro che lo consacrerà definitivamente nell’Olimpo della pasticceria. A lui, infatti, viene assegnato il riconoscimento con annessa medaglia d’oro direttamente dalla Camera di Commercio di Brescia per aver con l’Accademia e individualmente contribuito in maniera determinante allo sviluppo qualitativo della gastronomia del territorio.

Di qui innumerevoli premi conseguiti e centinaia di gare (pressoché tutte vittoriose) in giro per il mondo. Da segnalare, infine, nel 2011 il premio ottenuto per il dolce a cui lo stesso Massari dice di tenere moltissimo perché rappresenta il “dessert della famiglia italiana e come tale appartiene a tutti noi”: il tiramisù.

Con un balzo temporale giungiamo dunque all’ultimo premio di portata straordinaria conseguito da Iginio Massari, quello come “Miglior Pasticciere del Mondo”.

Il “Maestro dei Maestri” non ha più rivali e si è mostrato sorridente ed in forma smagliante alla consegna che si è tenuta a Milano presso l’Hotel Marriot in regime dell’evento internazionale del “World Pastry Stars”.

Massari si è detto “commosso” direttamente dal suo profilo social su Instagram e ha ringraziato apertamente giuria e alcuni direttori di giornali di gastronomia e non.

Il Maestro ha inoltre ricordato l’immenso lavoro e i sacrifici per i quali ha lasciato la famiglia in tenera età per raggiungere i suoi sogni. Il Massari che vediamo in televisione, in particolar modo nel format d’intrattenimento Masterchef di cui spesso è ospite, severo nei giudizi al limite della cattiveria possiede probabilmente una componente emozionale preponderante tanto da poterlo definire amabilmente “cuore dolce”, appellattivo che si confà alla perfezione inerentemente al programma televisivo del quale è padre e padrone: “The Sweetman”.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO